Accumulo/Distribuzione, l’indicatore che segnala la distribuzione dei volumi

Lettura 2 minuti


L’indicatore accumulo/distribuzione ha la funzione di segnalare la presenza di fasi accumulative e/o distributive.

  • Fase accumulativa: è il mercato che sospende la discesa dei prezzi e genera le premesse per una inversione rialzista.
  • Fase distributiva: è il mercato che sospende la salita dei prezzi e genera le premesse per una inversione ribassista.

LA FORMULA:

A/D= V * (C L) (H C) / (H L)

Legenda:

C prezzo di chiusura, H prezzo massimo, L prezzo minimo, V volumi.


Al denominatore c’è il range giornaliero, calcolato come differenza tra prezzo massimo e prezzo minimo, mentre al numeratore c’è la differenza tra la forza dei compratori, individuata come scarto tra prezzo close e prezzo minimo, e la forza dei venditori , ottenuta come scarto tra prezzo massimo e e prezzo di close (di chiusura).

NE DERIVA:

Se il prezzo di chiusura è vicino ai massimi, la giornata è stata di accumulazione, in quanto la pressione rialzista ha superato quella ribassista, mentre se il prezzo di chiusura è vicino ai minimi di giornata, la seduta daily è stata di distribuzione, in quanto la pressione ribassista ha superato quella rialzista.Il tutto viene ponderato per i volumi registrati nel corso della sessione giornaliera e per il range daily, per cui:

Se il prezzo di chiusura è alto e i volumi elevati la pressione rialzista è stata consistente; viceversa se il prezzo è ai minimi e i volumi elevati la pressione in vendita è stata importante. Peraltro, più il range è esteso e maggiore è stata la forza espressa dai compratori o dai venditori.

SEGNALI OPERATIVI:

la presenza di una divergenza negativa sull’oscillatore accumulazione/distribuzione rispetto all’andamento rialzista del prezzo può segnalare il cedimento del mercato e anticipare un ribasso.

Basic Attention Token su Euro, 11.30 (UTC + 1), 15.01.2021

Al contrario, una divergenza positiva rispetto ad un trend ribassista può rappresentare un alert di tipo long e l’avviso di un’inversione rialzista del prezzo.

Di Vincenzo Augello