Al via il nuovo wallet integrato Gemini per il Brave Rewards

Lettura 3 minuti


A partire da oggi, gli utenti Brave che utilizzano Brave Rewards possono sfruttare il nuovo wallet Gemini per custodire i loro Basic Attention Token (BAT).

Il portafoglio Gemini implementato sul circuito Brave Rewards è disponibile con l’aggiornamento desktop Brave alla versione 1.29 ed include il supporto per il Gemini User Wallet ideato per l’app Brave Android in arrivo con i prossimi aggiornamenti della release mobile della startup di San Francisco guidata da Brendan Eich.

Cosi ha dichiarato Brendan Eich:

La nostra partnership con Gemini è iniziata un anno fa con i portafogli per i Brave Creators, così come con il Gemini Trading Widget nel browser Brave. Siamo entusiasti ora di offrire ai nostri utenti di Brave Rewards un portafoglio integrato che consente loro di utilizzare senza soluzione di continuità i loro BAT

Il CEO e co-fondatore di Brave ha poi aggiunto:

Il nostro obiettivo è quello di rendere BAT facilmente accessibile a tutti, e questa integrazione con Gemini permette agli utenti di spostare i loro BAT con pochi semplici clic

Gli utenti desktop Brave possono valersi di questa nuova funzione di deposito per collegare il loro portafoglio Brave Rewards a Gemini, che ora si somma all’opzione Uphold, exchange originario Brave. Gli utenti possono connettere fino a quattro profili con Gemini senza alcun requisito minimo in BAT per il procedimento di verifica.

Nel momento in cui si clicca su “Verifica portafoglio” e si seleziona Gemini, gli utenti sono in grado di creare o accedere all’account per la consultazione del wallet, e ogni BAT guadagnato attraverso la navigazione internet sarà trasferito al loro “conto” su Gemini exchange. Tuttavia, nel trasferimento non vengono contati i BAT già destinati ad un altro conto deposito, come ad esempio quello Uphold.

Il nuovo wallet integrato per gli utenti Brave Rewards

Il saldo BAT in Brave Rewards è dunque veicolato nel saldo BAT del proprio portafoglio Gemini, compresi anche i BAT eventualmente acquistati tramite il portale Gemini.com, e tutti i token possono essere usati all’interno dell’ecosistema Brave Rewards.

D’altro canto, anche le ricompense in BAT raccolte dai creatori di contenuti possono circolare su Gemini, così come i BAT prelevati dal conto Gemini sono inviati direttamente al publisher.

Quando un utente guadagna BAT per aver scelto di visualizzare gli annunci Brave, i pagamenti in BAT sono dunque spediti come deposito diretto sul conto Gemini dell’internauta. Questo significa che l’utente non avrà più bisogno di premere su “ottieni i miei guadagni pubblicitari” e completare il CAPTCHA ogni mese, rendendo i ritorni in BAT e il riscatto una procedura molto più fluida.

Chi è già verificato su Uphold, se sceglie di passare a Gemini può semplicemente scollegare il suo account Uphold dal portafoglio Brave Rewards e poi fare la verifica con Gemini.

Di Vincenzo Augello