Analisi tecnica Bitcoin ($) 09.07.2021

Lettura 2 minuti


PREVISIONE

Nella giornata di giovedì 8 luglio Bitcoin ha chiuso quasi 125 dollari sotto la soglia dei 33($) mila, a conferma di una fase evidente di debolezza.

Il setup grafico restituisce quindi una situazione precaria per la cripto più capitalizzata, che da più settimane seguita a muoversi all’interno di una stretta area laterale compresa all’incirca tra i 32 e i 36 mila dollari.

In alto, il breakout della resistenza grafica attorno 36.200 dollari potrebbe dunque provocare un rimbalzo del mercato, anche se, probabilmente, soltanto la rottura del livello resistivo superiore, calcolato a 41.385 dollari, sarebbe in grado di aprire concreti spazi di crescita, fino a restituire un primo indizio di possibile invalidazione del ciclo bearish corrente.

D’altro canto, a partire da Luglio, il volume complessivo dei bitcoin detenuti dalle whale, (wallet che possiedono dai 10.000 ai 100.000 BTC) ha ricominciato a salire, il che può significare che le balene stanno di nuovo accumulando a fronte di prezzi della criptovaluta convenienti.        

Inoltre, in ambito più prettamente speculativo, il rapporto PUT/CALL ratio misurato sull’open interest del principale fornitore di opzioni BTC, Deribit, è sotto l’unità e pari a 0,625 in stesura, fattore che sostiene il vantaggio statistico degli investitori sulla base della componente derivata della e-currency che circola su blockchain.

Dal punto di vista dell’analisi tecnica convenzionale, invece, risulterebbe critico il breakdown del supporto al livello 30.125 ($), peraltro coincidente all’estremo inferiore di deviazione standard, in quanto potrebbe innescare un nuovo market timing ribassista di tipo direzionale verso il sostegno tecnico successivo, posto appena sopra 29.000 dollari e tuttora a difesa del mercato di Bitcoin.

S3S2S1PIVOTR1R2R3
22.25127.11830.12534.99239.86041.38542.867
FIBO PIVOT DAILY

Di Vincenzo Augello

(riproduzione riservata)