Analisi tecnica Bitcoin ($) 10.05.2020

Lettura 3 minuti

PREVISIONE     ART. NUM. 500

Nella giornata di oggi, 10 maggio, la criptovaluta più conosciuta tra le valute virtuali ha subito una sensibile correzione dei valori di mercato, scendendo fino a quota 8.106 dollari prima di recuperare la zona alta degli 8K, sopra 8.600 ($).

La situazione grafica di Bitcoin conforta ancora in parte le velleità dei compratori e, probabilmente, soltanto una discesa sotto la linea di supporto tecnico individuata a 8.500 dollari potrebbe fornire un segnale di continuazione del ribasso verso quota 8.000 ($), una sorta di deadline, in quanto livello attraversato dalla  media mobile più importante a 200 giornate. La SMA (200), dal punto di vista di analisi tecnica classica, delimita un ciclo di ribasso da uno di rialzo. Sul versante dei fondamentali, invece, tra poche ore, l’offerta di nuovi Bitcoin sarà dimezzata aumentando sul piano teorico e forse anche su quello pratico l’utilità marginale della criptovaluta.

Quindi dal lato dei mercati finanziari dovremmo assistere ad una riduzione della pressione di vendita per la disponibilità di un numero inferiore di bitcoin, rendendo più probabile un aumento del prezzo sul breve e/o medio termine. Ciò nonostante, dopo aver rivisto quota 10.000 ($) da febbraio, Bitcoin è stato respinto da quella che appare una robusta resistenza e una soglia psicologica, che può restituire un’ampia fase di consolidazione e nervosismo tra gli 8 mila e i 10 mila dollari, prima dell’halving calcolato per martedì notte alle ore 1, 07 min. e 43 sec. (UTC + 2).

Il sentiment e l’analisi quantitativa sono positivi sul breve, medio e lungo periodo ed il prezzo è ancora distante da livelli estremi di accumulo; per cui la pressione rialzista è tuttora in grado di sostenere il mercato, almeno fino a quando l’ultimo blocco prima del dimezzamento verrà risolto, momento in cui sarà possibile assistere a temporanei e significativi incrementi di volatilità.

Peraltro, a  riaccendere l’interesse degli investitori sulla regina delle criptovalute è la news che Paul Tudor Jones, hedge found e titolare del fondo speculativo Tudor Investment Corporation, avrebbe acquistato Bitcoin per proteggere i suoi investimenti dal rischio di inflazione, causata dalla persistente emissione di denaro da parte delle banche centrali di quasi tutto il Pianeta. Possibile pertanto il recupero di quota 10.000 ($), anche se solo il breakout della resistenza a 10.250 ($) sarebbe in grado di fornire un nuovo impulso verso la resistiva seguente calcolata a 10.430($). In basso, meno probabile, per adesso, ipotizzare una svalutazione di Bitcoin sotto quota 7.000 dollari USA.

S3S2S1PIVOTR1R2R3
6.8007.4057.8738.0008.6809.72010.060
PIVOT ORARI BTC/USD

Di Vincenzo Augello

(riproduzione riservata)

Per gli appassionati di criptovalute

Prova il browser Brave in modo da sostenere il progetto di diffusione di Brave Software Inc.,oppure visita la mia pagina facebook “Brave il migliore browser al mondo” se vuoi sapere di cosa si tratta e scaricarlo dal pulsante USA l’APP. Vedrai che è interessante ed in grado di restituire guadagni mediante la visualizzazione degli annunci pubblicitari.

Download Brave browser