Analisi tecnica EURUSD 03.03.2022

Lettura 2 minuti


PREVISIONE

Giornata flat per il cambio Euro/Dollaro (EUR/USD) quella di mercoledì 2 marzo, chiusa a 1,1118, con un decremento percentuale dello 0,02 rispetto alla sessione del giorno prima.

Dal punto di vista macro e geopolitico, la crisi ucraina appesantisce l’appeal degli investitori verso gli asset a maggiore esposizione di rischio e il pair EUR/USD, penalizzati da un potenziale di crescita economica nell’Eurozona inferiore alle attese e dall’inflazione.

Tuttavia, sul versante grafico, il forte ipervenduto evidenziato dagli strumenti di analisi tecnica, potrà impedire profondi cedimenti del mercato monetario di riferimento e favorire una pausa di consolidazione sopra la quota di supporto individuata a 1,0985, la cui tenuta sostiene il cambio forex da una più pesante svalutazione.

D’altro canto, in ambito strettamente speculativo, i dati forniti dalla principale borsa di derivati valutari (C.M.E.), mostrano valori crescenti di volatilità implicita in PUT che possono rientrare sui valori medi di IVOL e beneficiare il rebound del cambio EUR/USD a breve/medio termine.

Scenario peraltro difeso dall’aumento dello short di copertura degli operatori istituzionali registrato dall’ultimo aggiornamento del Cot Index.

IVOL OPZIONI EUR/USD scadenza 4 marzo – fonte: CME USA

Nel dettaglio, la tenuta del supporto indicato e della zona di prezzi sopra 1,10 potrebbero rivelarsi area di attenzione soprattutto per i compratori, fino ad innescare la reazione di Euro/Dollaro che avrebbe un primo target a 1,1158 ed un secondo e più ambizioso obiettivo a 1,1390.

S3S2S1PIVOTR1R2R3
1,08311,09851,10811,12361,13901,14861,1641
EUR/USD FIBO DAILY PIVOT

Di Vincenzo Augello

(riproduzione riservata)