Analisi tecnica EURUSD 20.12.2021

Lettura 2 minuti


PREVISIONE

Il cambio Euro/Dollaro (EUR/USD) ha subito una secca flessione ed ha terminato la seduta dello scorso weekend a 1,1236 dopo un ribasso dello 0,83% rispetto alla chiusura del giorno prima.

Nonostante la settimana entrante che avvia alle festività ma anche ad un mercato sottile e meno tecnico a causa della riduzione dei volumi, sul cambio EUR/USD pesano le recenti determinazioni della Federal Reserve, come il taglio ulteriore degli acquisti dei titoli governativi e l’accelerazione del tapering che dovrebbero chiudere il quantitative easing statunitense a marzo 2022 ed inizializzare una serie di rialzi dei Fed Funds a partire dal mese successivo del nuovo anno.

Dal punto di vista grafico la struttura resta dunque appesantita, mentre l’analisi volumetrica fissa attorno 1,1287 (POC) la resistenza nell’immediato. Soltanto la rottura di quest’ultimo livello potrebbe restituire un segnale di reazione da parte dei compratori, anche se prima di un vero e proprio allungo sarebbe necessaria un’adeguata fase di riaccumulo sopra quota 1,1320.

In basso, invece, il cedimento della cd. VAL (value area low) e l’assenza di falso segnale short sotto 1,1270 fornirebbero un pericoloso segnale di svendita, in grado di spingere il principale rapporto valutario a ridosso del sostegno individuato a 1,1187 prima di un potenziale affondo verso 1,1134.

Analisi volumetrica

Sul versante statistico, e soprattutto su quello macroeconomico, è perciò difficile teorizzare riguardo ad un apprezzamento consistente del mercato di Euro/Dollaro.              

S3S2S1PIVOTR1R2R3
1,11341,11871,12201,12741,13281,13611,1415
EURO/USD PIVOT ORARI

Di Vincenzo Augello

(riproduzione riservata)


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.