Analisi tecnica EURUSD 21.03.2022

Lettura 2 minuti


PREVISIONE

Nella giornata del weekend il cambio Euro/Dollaro (EUR/USD) è sceso a 1,1050, pari ad una flessione dello 0,36% rispetto alla chiusura del giorno prima.

La struttura grafica conferma una situazione precaria, mentre il prezzo del pair più liquido del mercato valutario staziona ben al di sotto della media mobile con parametro 200D.

Dal punto di vista tecnico la perforazione della resistenza statica individuata a 1,1235 fornirebbe concreti segnali di recupero, anche se prima di un reverse di una certa consistenza sarebbe necessaria la tenuta dell’area attorno 1,10.

Ciò nonostante, sul fronte prettamente speculativo, l’open interest significativo di opzioni su future EUR/USD in scadenza nel fine settimana a 1,1075 in CALL e 1,11 in PUT potranno rivelarsi i prossimi driver della volatilità di breve termine ed offrire spunti direzionali.

Skew negativo di volatilità implicita (EUR/USD) – scadenza 25 marzo 2022 – fonte Chicago Mercantile Exchange (C.M.E.)

Nel dettaglio, uno storno eventuale più difficilmente potrà attraversare short quota 1,0950, livello sul quale sono depositate quantità mediamente superiori di contratti derivati ribassisti.

Sul versante macro, invece, l’inasprimento dei combattimenti in Ucraina e la difficile situazione geopolitica potrebbero rallentare il processo di normalizzazione delle politiche monetarie delle banche centrali, impedire ulteriori rialzi dei tassi di interesse della Federal Reserve, fino ad appesantire il dollaro statunitense.                  

S3S2S1PIVOTR1R2R3
1,08311,09861,10811,12361,13901,14861,1641
EUR/USD DAILY FIBO PIVOT

Di Vincenzo Augello

(riproduzione riservata)