Analisi tecnica EURUSD 26.02.2020

Lettura 2 minuti

PREVISIONE

Nella giornata di ieri, martedì 25 febbraio, il cambio Euro/Dollaro (EUR/USD) ha proseguito nel suo rimbalzo dal minimo annuale a 1,0778, raggiunto giovedì scorso, ed è poi risalito fino a quota 1,0890 prima di chiudere la sessione a 1,0881. Nonostante il rebound la struttura grafica è tuttora indebolita dalle pesanti vendite delle giornate precedenti, per cui, prima di assistere ad un vero e proprio sottotrend rialzista sarà necessaria una nuova fase accumulativa sopra 1,0860. Successivamente i compratori troveranno un ulteriore ostacolo a 1,0925, corrispondente ad un valore di resistenza tecnica e al livello 38,2% del ritracciamento fibo, tracciato sul drawdown iniziato nei primi giorni del mese in corso.

Soltanto la rottura al rialzo di 1,11 invertirebbe il trend in atto sul principale cambio forex. In basso, il breakdown di 1,0830 potrebbe fornire un nuovo segnale ribassista di tipo direzionale, con il ritorno a 1,0780 e con un secondo obiettivo a 1,0740. Sul fronte dell’analisi quantitativa, il forte ipervenduto determina valori positivi degli indicatori di breve termine, mentre restano negativi quelli di medio e di più lungo periodo. Sul versante operativo, visti anche i valori di volatilità implicita e l’incremento delle oscillazioni medie (fonte: ATR, Average True Range), sarebbe preferibile continuare a vendere, ma sulla forza del cambio.   

PIVOT ORARI EURUSD : S3 1.0650, S2 1.0740, S1 1.0790, P 1.0826, R1 1.0876, R2 1.0913, R3 1.10

(riproduzione riservata)

Di Vincenzo Augello

Per gli appassionati di criptovalute

Prova il browser Brave in modo da sostenere il progetto di diffusione di Brave Software Inc.,oppure visita la mia pagina facebook “Brave il migliore browser al mondo” se vuoi sapere di cosa si tratta e scaricarlo dal pulsante USA l’APP. Vedrai che è interessante ed in grado di restituire guadagni mediante la visualizzazione degli annunci pubblicitari.

Download Brave browser