Basic Attention Token (BAT) sulla stampa libera a Hong Kong

Lettura 2 minuti

Hong Kong Free Press, noto anche come HKFP, è un sito web di notizie gratuito e senza scopo di lucro con sede a Hong Kong. È stato fondato da giornalisti freelance in risposta alle preoccupazioni per il declino della libertà di stampa sul territorio. Il portale ha iniziato a sostenere il browser Brave e il suo token di criptovaluta Basic Attention Token (BAT) come metodo alternativo alla circolazione di valore economico. Attraverso i social media HKFP sta promuovendo il navigatore web, incentrato sulla privacy, sottolineando che utilizzandolo gli utenti possono supportare il sito con il token BAT, visualizzando gli annunci o con ricompense individuali.

Il browser Brave, fondato sulla blockchain di Ethereum, ha visto la sua base utenti triplicare in un solo anno grazie alle sue caratteristiche di decentralizzazione dell’informazione. E’ passato poco più di un mese da quando Apple ha raccomandato il browser fondato su BAT come una delle “Nuove applicazioni che amano” del suo app store di Hong Kong, segnando un punto importante per la software house di San Francisco, creata dall’ex CEO di Mozilla e creatore di JavaScript, Brendan Eich.

E’ straordinario che dopo solo un giorno aver abilitato il tool brave rewards, il caporedattore di HKFP, Tom Grundy, ha rivelato che l’azienda aveva già ricevuto 157,27 BAT, per un valore di circa 33 dollari.

Hong Kong Free Press ha avuto problemi di finanziamento; infatti a settembre BitPay ha registrato dei blocchi con la piattaforma delle donazioni in bitcoin, abbandonando HKFP per risolvere la questione tecnica.

Poco dopo, la società no-profit si è mossa per iniziare ad accettare donazioni di bitcoin attraverso BTCPay e in un successivo tweet Grundy ha dichiarato che i donatori di criptovaluta avevano dato alla Free Press di Hong Kong circa 1,97 BTC.

L’organo di informazione HKFP si affida al crowdfunding per mantenere in funzione la sua attività. Le donazioni di cryptocurrency lo hanno aiutato a rimanere a galla. Vale la pena ricordare che BitPay è stata coinvolta anche nella sospensione di altre donazioni. Nell’agosto del 2019, è stato bloccato un contributo di 100.000 dollari all’organizzazione di beneficenza Amazon Watch, il tutto a causa di un limite di volume.

Download Brave browser

Di Vincenzo Augello