Bitcoin, questa Bull Run è diversa

Lettura 3 minuti


Bitcoin, la criptovaluta numero uno al mondo per capitalizzazione, sta generando tanta euforia e sta facendo di tutto per portare a casa un nuovo primato prima della fine dell’anno, sotto di 300 dollari sul round number dei 19K in stesura.

Questa Bull Run è diversa

La moneta è salita più di sei volte rispetto a marzo. C’è stato un periodo durante il quale la valuta era scambiata sotto il supporto dei 4.000 dollari, ma dopo la price action dell’asset ha prodotto una corsa continua al rialzo per ben 114 giorni. Stiamo assistendo ad un assalto dei tori senza precedenti da quando BTC ha messo piede in finanza più di dieci anni fa.

Molti analisti dicono che l’attuale bull run è molto diversa dalle precedenti. La cripto dapprincipio è salita a 20.000 dollari nel 2017 per poi crollare nei primi mesi del 2018, il che viene considerato un effetto random, però si concorda sulla questione che le circostanze sono cambiate nelle ultime settimane e viene sottolineato che adesso il valore di Bitcoin è sostenuto e rimarrà elevato rispetto ai mesi in cui su tutto il pianeta è dilagata la pandemia da Coronavirus.

Sathvik Vishwanath, CEO Unocoin, ha spiegato in una recente intervista:

Questa volta, ci sono motivi più concreti  a supporto dei prezzi, come gli hedge fund americani che aggiungono attività cripto al loro bilancio, PayPal che permette l’accesso ai suoi milioni di clienti per comprare e vendere criptovalute, seguiti da un annuncio della banca DBS che presto inizierà a fornire servizi di trading su valuta immateriale ai loro clienti. Sembra che la crescita che stiamo vedendo ora sia più sostenibile e che la recessione globale e la pandemia la stiano alimentando

Dunque, una delle ragioni per cui la regina delle criptovalute sta andando così bene la possiamo trovare nella fiducia ottenuta dagli investitori istituzionali. Jamie Dimon, ad esempio, CEO di JPMorgan, che in passato aveva definito Bitcoin una frode, ora dice di credere nella moneta, anche se ancora non ci investe in prima persona.Tuttavia, ci sono molti  istituzionali che invece lo hanno fatto, come MicroStrategy e Square.

Monark Modi, fondatore e CEO di Bitex, commenta:

La recente corsa al rialzo di Bitcoin è dovuta all’aumento degli investimenti da parte di investitori istituzionali, banche d’investimento e, cosa più importante, società di pagamento. Ciò è in gran parte dovuto a una variazione del sentiment degli investitori verso asset class alternative, in particolare le attività digitali

È probabile che il valore a mercato rimanga sostenuto

Modi ha commentato la posizione di Dimon e dice che JPMorgan sta mostrando un interesse indiretto per le valute virtuali, visto anche il lavoro che sta facendo con le stablecoin e la recente emissione del JPM Coin.

Dichiara in più:

A giudicare da questo accresciuto interesse verso le valute crittografiche, Bitcoin ha il potenziale per toccare i 22.000 dollari nel prossimo trimestre

Di Vincenzo Augello