Bitcoin sta per cadere ?

Lettura 3 minuti


Come tutti possiamo vedere Bitcoin se la sta cavando piuttosto bene e gli analisti di mezzo mondo sono entusiasti del fatto che la criptovaluta più capitalizzata abbia sfiorato il primato del 2017, per cui sono ora tanti a pensare che BTC sia sul punto di allungare oltre il suo massimo storico.

Bitcoin sta facendo bene, ma sta per cadere ?

In effetti c’è chi sostiene che potrebbe essere in arrivo una correzione importante del prezzo, e mentre l’asset vola alto, adesso potrebbe essere il momento più sbagliato per acquistare nuove unità di moneta. Secondo Ian Balina, ad esempio, CEO Token Metrics presso la sede di Washington, il prezzo di Bitcoin può scendere fino a 14.000 dollari nelle prossime settimane.

In una recente intervista, spiega infatti:

Bitcoin sta andando meglio del previsto. Mentre è ancora rialzista a lungo termine a causa di fattori macroeconomici e delle grandi aziende che stanno entrando nel mondo cripto, ci aspettiamo che BTC possa tornare a circa 14.000 dollari entro le prime settimane di dicembre

In realtà a fronte del grafico risulta complicato credere a questo messaggio, siamo già oltre la prima settimana di dicembre e il prezzo in realtà resta tuttora ben intonato. Tuttavia, quella di Balina non sembra essere una visione isolata, dato che altri analisti suggeriscono ai loro clienti di smettere di comprare Bitcoin almeno per un po’ di tempo.

Phillip Gradwell, capo economista presso Chainalysis, in scia lancia degli alert, dichiarando:

Il prezzo di Bitcoin è guidato dalla domanda di un bene rifugio affidabile. Ciò è stato ottenuto a partire da metà marzo. Da allora, oltre un milione di bitcoin sono stati acquistati dagli investitori, perlopiù dalle borse occidentali. Questa crescita della domanda sta incontrando una contrazione dell’offerta, dato che sempre meno possessori di bitcoin sono disposti a vendere, con l’offerta di bitcoin liquidi e disponibili da acquistare al minimo come a metà del 2017, prima della bull run definitiva

Se la valuta dovesse scendere al punto in cui si trovava a metà del 2017, l’asset perderebbe più di 15.000 dollari rispetto al prezzo attuale, uno storno pesantissimo che rimetterebbe molte persone nella stessa situazione mentale che avevano alla fine del 2018, quando dopo un anno di vendite persistenti, BTC alla fine si è schiantato a 3.500 dollari circa per unità.

Magari le cose rimarranno così come sono

Ciò nonostante, non tutti sono convinti che il futuro sarà cupo e condannerà la regina delle cripto. Micah Erstling, trader BTC e cripto market maker GSR nella sede di Hong Kong, dice che molti investitori, incluso se stesso, pensano che l’asset manterrà la sua attuale tendenza al rialzo nei prossimi mesi e afferma:

Sta crescendo la convinzione che potremmo raggiungere i 20.000 dollari prima della fine dell’anno. Ancora più importante, gli investitori credono che questo rally sia sostenibile. Molti segnali puntano in tal senso

Di Vincenzo Augello