Brave Cripto Wallet ora disponibile su Android

Lettura 2 minuti


Dopo il lancio del suo wallet proprietario, accessibile direttamente dal browser, Brave software rende ora disponibile la versione mobile del portafoglio di criptovalute. Un wallet leggero e affidabile in termini di risorse CPU utilizzate. L’app si basa su solidi standard di sicurezza e dai test risulta meno soggetta ad attacco di tipo phishing o “furti NFT“.

I prossimi aggiornamenti dell’applicazione consentiranno inoltre di connettersi al Web 3.0 e alle DApps, essendo supportati da infrastrutture di rete EVM  (Ethereum Virtual Machine) compatibili.

Come la versione nativa del browser, il wallet in app riduce l’esposizione al monitoraggio dall’esterno dei dati sensibili, la dipendenza da CPU e da memoria, consentendo agli utenti di transare con quasi tutte le criptovalute.

Pur trattandosi di versione beta Brave Wallet su mobile permette di :

  • Gestire il portafoglio con il supporto per token non fungibili (NFT) e multi-catena (cross-chain)
  • Aggiungere e gestire reti compatibili con EVM
  • Interagire con DApps su ogni rete EVM compatibile
  • Inviare e ricevere NFT

Ha detto Brian Bondy, CTO e co-fondatore Brave con Brendan Eich:

Brave ha recentemente superato i 46 milioni di utenti attivi mensili, e siamo entusiasti di offrire a tutti i nostri utenti, sia su desktop che su mobile, un portafoglio costruito direttamente nel browser, ideale per gli utenti di criptovalute di oggi. Ora gli utenti di Brave possono beneficiare di un portafoglio di criptovalute ad alte prestazioni e altamente sicuro su tutti i loro dispositivi, dando loro un’esperienza cripto senza soluzione di continuità

Il Brave Wallet è gratuito, basta aggiornare l’app mobile del browser alla versione 1.33 su Play Store e nei prossimi giorni sarà pronta la release per iOS.  

Da notare che il portafoglio Brave è un’estensione differente da Brave Rewards, che è la funzione opt-in che paga gli utenti Brave con Basic Attention Token (BAT) per la visualizzazione degli annunci pubblicitari protetti.

I BAT guadagnati sono infatti riscattabili grazie al supporto Brave Rewards nel Brave Wallet, ma le due funzioni non sono collegate.

Di Vincenzo Augello


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.