Brave fa + 9 milioni di utenti al mese. Annuncio ad un evento zeppo di hacker

Lettura 3 minuti

Brave, il browser web incentrato sulla privacy ha superato la soglia dei 9 milioni di utenti attivi mensili. L’annuncio è stato dato ad una presentazione fatta da Jonathan Sampson, sviluppatore senior e responsabile per le relazioni con il pubblico per Brave Software Inc.,  presente all’evento ETHWaterloo che si è svolto tra l’8 e il 10 novembre. Qui le menti più brillanti su criptovalute e sistemi di rete, insieme a più di 500 hacker provenienti da tutto il mondo, si sono incontrati per collaborare ad applicazioni decentralizzate Ethereum.  Si è trattato di uno degli eventi  più significativi degli ultimi tempi a sostegno del Web 3.0 che include l’adozione della blockchain.

 Brave browser tocca nuovi record

Il browser web Brave, continua dunque ad espandersi in tutto il mondo. Questa volta è Jonathan Sampson che all’Ethereum Blockchain Hackathon ci ha aggiornato: il programma di navigazione internet basato su blockchain ha superato i 9 milioni di utenti attivi al mese.

Jonathan Sampson all’ Ethereum Blockchain Hackathon lo scorso fine settimana a Waterloo ( Canada)

Si tratta di uno step evolutivo importante per il gruppo che sta cercando di fornire una maggiore tutela della privacy online.

L’azienda offre soluzioni tecnologiche avanzate per gli utenti che vogliono navigare in internet senza essere bersagliati continuamente da annunci pubblicitari indesiderati o da promozioni commerciali invadenti. Brendan Eich, co-fondatore e CEO della piattaforma, ha inoltre aggiunto che la base di utenti sta crescendo del 10% al mese. Questo significa che è molto probabile che Brave  concluderà il 2019 con più di 10 milioni di utenti attivi.

Il browser cifrato sta cambiando il modo in cui gli utenti vivono il web, grazie alla possibilità di poter gestire individualmente le pubblicità: visualizzando quelle interessanti, scartando gli annunci intrusivi. Brave nello scorso mese di agosto è stato il navigatore per Android più scaricato in Giappone. Allo stesso tempo ha superato Firefox e Opera in termini di download. Più in là il numero di download potrebbe seguitare ad aumentare e raggiungere nuovi massimi non solo in Giappone ma anche in altre aree geografiche.

Il team di Brendan Eich sta beneficiando della partnership con l’enciclopedia decentralizzata più grande reperibile online. L’accordo infatti consente a Brave di apparire sulla homepage di Everipedia, mentre Brave mostra gli annunci di Everipedia agli utenti interessati.

La società statunitense Brave software Inc. rimane concentrata sulla crittografia e le tecniche di cifratura oltre che sulle implementazioni blockchain dei software che sviluppa; prevede inoltre di incrementare la decentralizzazione di tutti i progetti. Il browser Brave permette agli internauti di guadagnare Basic Attention Token (BAT) per il tempo che utilizzano per guardare gli annunci. Sebbene questa funzione non sia ancora disponibile su tutto il pianeta, in futuro dovrebbe coprire ogni area della Terra. (Di Vincenzo Augello).

Download Brave browser