Brave software aggiunge la tessera Gemini Exchange

Lettura 3 minuti


E’ di queste ore la notizia secondo cui gli utenti Brave saranno in grado di scambiare criptovalute supportate da Gemini Exchange, società di cambio e custodia di valuta digitale che consente ai clienti di comprare e vendere cripto. Gemini, fondata dai gemelli Winklevoss nel 2014, è un punto di riferimento nell’intermediazione di valore immateriale.

Brave software sta dunque espandendo le sue funzionalità in criptovaluta attraverso l’integrazione con l’exchange Gemini. Chi usa Brave sarà quindi in grado di acquistare, scambiare e ricevere monete virtuali direttamente, attraverso il Gemini Trading Widget.

La startup che sostiene il browser incentrato sulla privacy ha dichiarato che gli utenti possono accedere alla “Gemini card”  in scheda d’apertura come si è fatto in precedenza per Binance e scambiare qualsiasi risorsa crittografica listata da Gemini Exchange. All’interno del suo ecosistema di ricompense basato sull’attenzione verso gli annunci pubblicitari, chi utilizza Brave ha anche la possibilità di visualizzare il proprio saldo e di ottenere gli indirizzi di deposito senza lasciare il browser. D’altra parte l’utenza può scegliere di nascondere il widget e la tessera che lo contiene dalla scheda del browser, gestendo con semplicità le impostazioni del navigatore basato sulla blockchain di Ethereum.

Entrambe le società non hanno rivelato gli aspetti commerciali della partnership. Il browser in realtà genera entrate sulla base di quanto traffico invia ai motori di ricerca e ad altri siti; paga poi gli utenti con la propria valuta criptata, Basic Attention Token (BAT), per la visualizzazione degli annunci, senza accedere ai dati privati delle persone.

Peraltro d’ora in avanti, oltre ai servizi di scambio e deposito offerti da Uphold, tutti i creatori di contenuti verificati da Brave possono depositare i ricavi digitali nel Gemini Creator Wallet. Ciò significa che gli editori Brave decidono adesso di ricevere i pagamenti in BAT nel proprio Gemini Creator Wallet o in qualsiasi altro asset fiat o crittografato supportato da Gemini Exchange.

Brave punta sullo scambio di valute digitali

La cooperazione in embrione con Gemini e quella già consolidata con Binance rappresentano un passo importante per favorire l’adozione delle valute basate su blockchain e facilitarne l’uso su più vasta scala.

Oltre ad un’attenzione particolare verso la tutela dei dati personali, Brave software ha sviluppato uno strumento di cripto trading in-browser e l’aggiunta di più opzioni mette il browser open-source in competizione con altri browser cripto-focalizzati, come ad esempio Opera.

Gli utenti Brave sono già in grado di scambiare liberamente Bitcoin, Ethereum, Ripple, Litecoin e altre valute crittografiche supportate da Binance nel comfort del loro browser. Oltre a ciò possono anche esplorare una pletora di funzioni rilevanti, tra cui l’acquisto, il deposito, il trading e la visualizzazione di riepiloghi, eliminando così la necessità di altre applicazioni.

Di Vincenzo Augello