Chain CME EUR/USD – UPDATE: 28.05.2021

Lettura: 3 minuti


PREMESSA

A livello mondiale, i mercati più importanti sono quelli statunitensi, in particolare il Chicago Mercantile Exchange (CME), sul quale sono quotate le currency option. La tabella illustra nel dettaglio la chain (catena) delle opzioni sul cross EUR/USD, in grado di condizionare pesantemente il mercato del principale cambio forex. In verde sono cerchiate le opzioni che sostengono al rialzo la quotazione di EUR/USD, mentre in rosso sono cerchiate le opzioni che favoriscono la discesa della coppia di riferimento. La sintesi considera la componente derivata del rapporto EUR/USD che sarà aggiornata grossomodo ogni settimana o in occasione di importanti variazioni dei volumi dell’open interest di un singolo strike. Attraverso le opzioni è possibile misurare la volatilità implicita intesa come movimento atteso della quotazione sottostante. Essa si basa sui tanti modelli di option pricing che si avvalgono di tutti i fattori noti al trading in opzioni, per questo monitorare la componente derivata del cross EUR/USD è quasi sempre determinante.

Alcuni link sulle opzioni nel portale eurobit.space

Gli strike price delle opzioni con elevati open interest e i riflessi sul cambio EUR/USD

AvaOptions per stanare gli squali della finanza mondiale

Inefficienze dei cambi: le opzioni una miniera di informazioni per il trader valutario

La volatilità implicita e il peso delle opzioni sul forex (parte prima)

La volatilità implicita e il peso delle opzioni sul forex (parte seconda)

SCREENING

Fonte: Chicago Mercantile Exchange & Chicago Board of Trade (CME Group)

Guardando al mercato spot di Euro/Dollaro (EUR/USD), la catena delle opzioni a breve termine mostra l’accumulo importante di posizioni in PUT out of the money , sotto il prezzo di mercato, e stima il rafforzamento di un sostegno finanziario della quotazione valutaria sottostante, oltre all’incremento di trade in CALL su strike in the money, sotto il prezzo di mercato, liquidate a tre giorni (3 DTE).

Se teniamo conto della fase bullish che sta attraversando il derivato diretto della moneta UE al Chicago Mercantile Exchange (C.M.E.), risulta più facile leggere quali strike su CALL ITM/OTM saranno venduti a scadenza nel weekend, fino a prevedere una ulteriore rivalutazione della coppia valutaria legata al mercato degli asimmetrici.

Di conseguenza, sulla chain 3DTE sono cerchiate in arancione e non in rosso i prezzi di esercizio in CALL at the money (strike pari o vicino al prezzo di mercato) e le CALL out of the money con strike sopra il prezzo di EUR/USD che, in fase di scrittura, si muove attorno 1,2229.

In teoria è dunque probabile un apprezzamento successivo del cambio forex più liquido e solo le CALL allocate su strike superiori e molto distanti dal prezzo potranno svolgere una funzione resistiva rispetto al moto rialzista del rapporto Euro/Dollaro.   

Di Vincenzo Augello


Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.