Come si comprano e come si vendono le criptovalute

Lettura 3 minuti

Le criptovalute oramai sono entrate a far parte del portafoglio di molti. In tanti oggi sanno grossomodo cosa siano  bitcoin, ethereum, i token ecc… Quello che ancora non pochi ignorano è come si fa a comprare bitcoin e le altre criptovalute per utilizzarli nei pagamenti o per investire in questo tipo di mercato.

Comprare bitcoin e criptovalute

Acquistare bitcoin e criptovalute è un’operazione molto semplice ed alla portata di chiunque. Le criptovalute si acquistano in Rete, essendo monete virtuali e non avendo un corrispondente fisico, il loro formato infatti è completamente digitale. Per farlo occorre approfittare delle piattaforme online che permettono la compravendita delle criptovalute. Scelta una di queste piattaforme è sufficiente registrarsi e versare i fondi necessari all’acquisto sul proprio account. Successivamente si potranno comprare le criptovalute e conservarle nel portafoglio elettronico presente nell’area personale. La scelta della piattaforma dipende da una serie di fattori, tra cui la disponibilità della singola criptovaluta che si vuole acquistare. In genere i bitcoin e le criptovalute più  conosciute sono sempre disponibili; visto però che ce ne sono oltre 2.000 non è detto che l’ultima cripto arrivata sul mercato sia a disposizione.

Amministrare e rivendere cripto

Le criptovalute oggi sono utilizzabili in modi differenti. Alcuni le acquistano solo per speculazione e le conservano nel proprio portafoglio elettronico (wallet), per poi rivenderle quando la quotazione è più alta di quella al momento dell’acquisto. Per  questo tipo di operazioni si usano gli exchange, in pratica la medesima piattaforma che ha permesso l’acquisto della moneta basata su blockchain, dove è possibile scambiare valute di vario tipo. Uphold, ad esempio, è un valido exchange americano legato al token BAT, ma che scambia anche euro, dollari USA, pound ecc. in molte criptovalute.

Oggigiorno tuttavia esistono numerosi enti ed attività commerciali che consentono di pagare in criptovaluta. In alcune zone del mondo si può persino comprare casa, pagare multe ed acquistare beni di lusso con bitcoin. Per queste transazioni si utilizza il proprio wallet, come si farebbe per un qualunque pagamento in euro, in conto corrente o con carta di credito.

Le criptovalute più promettenti

Quando si parla di criptovalute è perlopiù bitcoin che salta subito all’attenzione del potenziale investitore, del resto è la prima criptovaluta al mondo generata dai computers. Oggi però non è necessariamente la valuta cifrata più profittevole. In alcuni periodi infatti sono altre le criptovalute che hanno dimostrato un maggiore incremento dei valori di Borsa. La scelta in breve dipende anche dal tipo di investimento che si vuole fare. Alcune cripto, le più recenti, hanno in genere un prezzo più basso e questo permette a chi prova un investimento di farlo sul lungo periodo. Peraltro, sempre confidando che il valore possa aumentare nel corso del tempo si può decidere di investire solo una piccola cifra oppure somme più consistenti con le criptovalute che mostrano un andamento più interessante sul mercato. (Di Vincenzo Augello).