Cos’è il mercato delle criptovalute ?

Lettura 3 minuti


Il mercato delle criptovalute: ecco di cosa si tratta

Le criptovalute sono denaro senza forma fisica che si produce e si scambia soltanto sulla rete internet. Per questo sono anche conosciute come monete virtuali. Il termine cripto-valuta spiega una moneta codificata, visibile e utilizzabile solo da chi possiede una chiave d’accesso, cioé il codice per decriptarla. Le valute virtuali sono protette dalla piattaforma che ne permette le transazioni finanziarie, ovvero dalla Blockchain, che possiede standard di sicurezza superiori ai sistemi informatici tradizionali.

La Blockchain è strutturata in blocchi ed ogni incremento di blocco è soggetto ad uno scrupoloso esame di convalida per autorizzare l’operazione. La criptovaluta in teoria è dunque una moneta difficilmente rintracciabile, garantita dall’anonimato e per questo utilizzabile anche, purtroppo, per scopi criminali come il riciclaggio di denaro proveniente da reati. E’ un settore difficile da regolamentare perchè è un fenomeno attivo su scala globale, tuttavia il lavoro degli Enti nazionali punta da alcuni anni ad un’ottimizzazione della sua disciplina.

Poiché le criptovalute si presentano solo in formato digitale, necessitano di un portafoglio (wallet) nel quale vengono depositate, anch’esso virtuale. Il wallet è un software, uno spazio binario dove si carica il proprio denaro, gestibile dal computer o dallo smartphone. Un caso a parte è Basic Attention Token (BAT), che ha il wallet integrato nel browser Brave.

Esempio 12.35 (UTC + 2): ultime transazioni UPHOLD BAT – FONTE ETHERSCAN-

Il wallet è semplice da usare e, una volta online, si riesce facilmente a inviare o a ricevere moneta virtuale. Le operazioni effettuate però sono irreversibili, dunque meglio procedere per gradi e cercare di non fare errori con i “bonifici”. I trasferimenti di valore e la sicurezza del portafoglio virtuale è garantita dalla protezione crittografica, esattamente come la sua moneta. Ogni portafoglio è identificato da un codice di lettere e numeri: l’indirizzo, una specie di IBAN.

Le cripto sono valute che hanno un valore riconosciuto in tutto il mondo, a differenza delle monete tradizionali il cui valore è riconosciuto solo nel paese in cui vengono utilizzate: così abbiamo l’Euro in Europa, il Dollaro negli Stati Uniti ecc.. La velocità delle transazioni in criptovaluta si aggira attorno i 10 minuti ad operazione, un tempo molto ridotto se paragonato a quello impiegato per fare un bonifico tramite una banca. Il mercato delle criptovalute vanta però un’imprevedibile ed elevata volatilità, perchè siamo di fronte ad un asset giovane, la cui base finanziaria non è tuttora definita.

Le monete virtuali più promettenti probabilmente saranno quelle con una storia trasparente, un software adeguato, con un numero elevato di utenti. Quello che la comunità e i sostenitori del denaro prodotto dai computers si augurano è che le autorità regolarizzino definitivamente le criptovalute, in modo da tutelare di più gli investitori dai rischi, senza rallentare l’innovazione.

Di Vincenzo Augello