Cot report UPDATE: 13.10.2020 – Future EURO

Lettura 3 minuti


PREMESSA

Il report rilasciato tutti i venerdì sera dalla C.F.T.C. (Commodity Futures Trading Commission) si basa sulle dichiarazioni settimanali obbligatorie delle posizioni assunte dagli investitori, superiori ad una data soglia; rappresenta quindi un indicatore di sentiment essenziale nel trading di valute. Raramente restituisce segnali fuorvianti. In questo tipo di relazione i LARGE TRADER come le Banche d’Affari e gli Hedge Fund, influenzano direttamente la moneta EURO, per cui se sono maggiormente compratori il cambio tenderà al rialzo e viceversa. I COMMERCIAL invece sono produttori, trasformatori, grossisti e utilizzatori di merci specifiche che usano il future della valuta in copertura degli scambi commerciali. Questi ultimi pertanto sono compratori quando l’EURO è conveniente e venditori qualora la valuta UE mostri degli eccessi. 

SCREENING

COT REPORT

POSIZIONI NETTE FUTURES UE: BUYERS meno SELLERS

COMMERCIALLARGE TRADERSMALL TRADER
– 218.939+ 168.637+ 50.302

POSIZIONI NETTE FUTURES USA: BUYERS meno SELLERS

COMMERCIALLARGE TRADERSMALL TRADER
– 2.163 437+ 1.726
VALORI COTINDEX OSCILLATOR

LARGE TRADER EUROLARGE TRADER DOLLAROCOMMERCIAL EUROCOMMERCIAL DOLLARO
90,2825,859,0375,45

L’ultimo rilascio del Cot report questa settimana segnala un ulteriore alleggerimento delle posizioni rialziste da parte dei fondi speculativi, trend following. Nel dettaglio, gli operatori LARGE TRADER tagliano di 3.074 trade l’esposizione long, mentre aumentano di 2.597 unità i contratti short sulla moneta UE . Nel complesso resta dunque un setup finanziario fortemente sbilanciato al rialzo, confermato anche dall’elaborazione fornita dal C.I.O. (CotIndex Oscillator), tuttora sopra 90 (90,28) per quanto riguarda la categoria di trader che preme sul trend di breve/medio termine.  

In relazione al C.I.O. e nei confronti della precedente analisi, lo strumento cede oltre 1 punto, il che indica la prosecuzione di un graduale aggiustamento di portafoglio in grado di contrastare l’attuale sentiment presente sui contratti ad esecuzione differita con sottostante la valuta del vecchio continente.

Mappatura CotIndex Oscillator

Un’ipotesi teorica, quella accennata, che potrebbe sostenere le vendite sulla coppia Euro/Dollaro (EUR/USD), anche alla luce del reverse degli smart money in itinere sul biglietto verde, che sembra cominciare ad attirare l’attenzione dei compratori. Rispetto al report del 6 ottobre, infatti, la net position sul future USA era negativa su 3.034 contratti, a fronte di 437 posizioni positive nette attuali.  

Correlazione daily close EUR/USD & CotIndex Oscillator

D’altro canto, per quanto si riferisce ai principali 4 e ai principali 8 investitori EURO, la relazione settimanale redatta dalla Commodity Futures Trading Commission (C.F.T.C.) rappresenta tuttora un’aspettativa ribassista sulla valuta replicata dal titolo.

Fonte: Timingcharts.com. EURO FX FUTURES CME 13.10.2020

In ultimo, ma non per questo meno importante, potrebbe essere utile evidenziare la sostanziale ininfluenza delle Non Reportable position sulla tendenza corrente, che seguitano  a mantenere le loro posizioni long. Ciò probabilmente avviene per il grande afflusso di investimenti sulla divisa di riferimento, a denotare forse un mercato saturo. Questa categoria di trader è composta da tutti quei piccoli operatori che non superano la soglia che fa scattare l’obbligo di dichiarazione di posizione alla C.F.T.C., e che talvolta può essere sfruttata come indicatore contrarian.        

Di Vincenzo Augello