Cot report UPDATE: 28.07.2020 – Future EURO

Lettura: 3 minuti

PREMESSA

Il report rilasciato tutti i venerdì sera dalla C.F.T.C. (Commodity Futures Trading Commission) si basa sulle dichiarazioni settimanali obbligatorie delle posizioni assunte dagli investitori, superiori ad una data soglia; rappresenta quindi un indicatore di sentiment essenziale nel trading di valute. Raramente restituisce segnali fuorvianti. In questo tipo di relazione i LARGE TRADER, ossia gli operatori istituzionali come le Banche d’Affari e gli Hedge Fund, influenzano direttamente la moneta EURO, per cui se sono maggiormente compratori il cambio tenderà al rialzo e viceversa. I COMMERCIAL invece sono produttori, trasformatori, grossisti e utilizzatori di merci specifiche che usano il future della valuta in copertura degli scambi commerciali. Questi ultimi pertanto sono compratori quando l’EURO è conveniente e venditori qualora la valuta UE mostri degli eccessi. 

SCREENING

COT REPORT

POSIZIONI NETTE FUTURES UE: ACQUISTI – VENDITE

COMMERCIALLARGE TRADERSMALL TRADER
– 217.509+ 157.559+ 59.950

Il valore delle posizioni nette in acquisto del future con sottostante la moneta unica del Vecchio Continente seguita ad aumentare. L’ultimo Cot report, pubblicato nella serata di ieri, evidenzia infatti una variazione positiva di 37.942 posizioni lunghe NON COMMERCIAL alle quali si sommano altre 44.467 operazioni di copertura da parte degli operatori COMMERCIAL. Nel complesso l’esposizione netta long sul mercato dei derivati valutari ad esecuzione differita sale a + 32.512 posizioni nei confronti della settimana precedente.

Fonte: Timingcharts.com. EURO FX FUTURES CME 28.07.2020

Al momento quindi la divisa UE è sotto il controllo dei compratori, aspetto che si é riflesso anche sui grafici del principale cambio valutario EUR/USD che nella giornata di venerdì (30.07) ha superato quota 1,19 prima di ritracciare e scaricare l’ipercomprato accumulato nelle sessioni antecedenti. C’è da aggiungere che eurobit.space lavora sul cambio Euro/Dollaro perché la ricerca sulle dinamiche del prezzo e i dati che si possono ricavare dalla relazione settimanale della C.F.T.C. sono più precisi soprattutto su questo cross. D’altro canto, dal COT report non si ottengono specifiche riguardanti l’EUR/USD spot, che è quello che si scambia sul forex e nel mercato interbancario, ma quelle relative al future dell’Euro, che inevitabilmente condizionano il sentiment e in gran parte anche la price action della valuta.

Future USD CME: fonte FINVIZ

Di conseguenza è utile pure monitorare il future sul Dollaro USA, sapendo che i due derivati non anticipano quasi mai segnali di rialzo o di ribasso delle divise nello stesso momento, sebbene quasi sempre la conferma dell’altra valuta, nel breve/medio termine, arriva puntuale. Nel 2020, ad esempio, mentre l’esposizione in acquisto sul contratto UE è cominciata a metà del mese di marzo, quella in vendita sul derivato USA è iniziata a metà giugno.              

Di Vincenzo Augello