Dati macro vs misure tecniche

Lettura 2 minuti

Sia il rilascio delle informazioni macroeconomiche sia le misure tecniche sul grafico influiscono sul movimento delle quotazioni. Purtroppo, alle volte, l’analista tecnico viene travolto dal rilascio dei dati fondamentali, rappresentando la forza dominante in un preciso momento del mercato. In questi frangenti le informazioni macro battono le misure tecniche praticamente in tutti i casi e non c’è indicatore che tenga. E’ questo il motivo per cui, in linea generale, il trader dovrebbe cercare di operare con una coppia di valute che presenti uno spazio libero in termini di informazioni sui fondamentali.

Sarebbe importante assicurarsi, per quanto difficile sia soprattutto nel Forex, che un periodo calmo sotto il profilo delle news si estenda per più tempo possibile e magari per tutta la durata dell’operazione. E’ una ragione ulteriore per conoscere ed attenersi al proprio orizzonte temporale di trading; per di più, evitare di mantenere una posizione di tipo direzionale in occasione della pubblicazione di un dato macroeconomico significativo è la prima precauzione da prendere. Ciò non vuol dire che l’analisi tecnica perda completamente di valore quando si verificano eventi dettati dai fondamentali; vuol dire semplicemente che l’analisi tecnica fatta prima di una informazione critica, anche quella basata sulla volatilità implicita, assume un valore molto minore una volta che la news viene pubblicata sul calendario macroeconomico. A quel punto il trader dovrà riconsiderare le sue valutazioni precedenti.

Ciò nonostante, a eventi fondamentali estremi si accompagnano sempre ampi movimenti di prezzo, di solito verso gli estremi, che non sfuggono all’analisi basata sulla volatilità implicita. Peraltro, quando le cose sembrano andare veramente storte, l’analisi macroeconomica è difficile da applicare, per cui volatilità e probabilità statistica sono i riferimenti ai quali anche la maggior parte dei fondamentalisti puntualmente si converte. Provando a sintetizzare sulla questione, talvolta, una lettura attenta della catena delle currency option e i premi stimati dai broker sui singoli strike, forniscono da soli l’entità e la misura dell’informazione che sarà pubblicata. Ecco perché invece di basarsi sul rumore incessante prodotto dai media è decisivo rimanere ancorati a tutte quelle componenti fondate sulla volatilità rivolta al futuro generata dai titoli. (Di Vincenzo Augello).