Due parole sulla DeFi

Lettura 2 minuti


Le implicazioni pratiche della DeFI, acronimo da Decentralized Finance, potranno rivelarsi, e in parte già rappresentano, il futuro della finanza individuale.

In realtà, la finanza decentralizzata è una delle maggiori espressioni della tecnologia blockchain che non serve soltanto a spostare denaro, ma crea anche i fondamenti di un mondo finanziario libero dagli intermediari.

La DeFi, infatti, oltre a movimentare valore economico permette di trattare titoli finanziari, contratti, informazioni, prestiti, grazie ad un sistema parallelo a quello delle banche.

La finanza decentralizzata è quindi un ecosistema che fa a meno del controllo centralizzato ed è basato sugli smart contract di Ethereum, la seconda chain per capitalizzazione di mercato dopo Bitcoin.

Ethereum è la catena a blocchi regolata dalla cripto Ether sviluppata da Vitalik Buterin, capace di implementare applicazioni decentralizzate, le dApp. Questi software includono una serie di smart contract e sono stati pensati per molti e diversi scopi. Le dApp non “girano” all’interno di un server centrale essendo programmi decentralizzati le cui funzioni sono alimentate da una o più blockchain.

Il tutto genera un’architettura privata e protetta di finanza che non ha bisogno della fiducia di nessuno affinché un’operazione, un trade o un contratto vengano portati a termine, in quanto le modalità di esecuzione sono scritte nel codice sorgente della dAPP.

Seppure la DeFi non sia un fenomeno esordiente e stia attraversando una fase di maturità circola ancora una quota non indifferente di diffidenza, giustificata in parte dalla sua oggettiva difficoltà e dalla velocità mediante la quale si evolve. Dunque rimane difficile prevedere gli sviluppi futuri di questo settore in bilico tra speculazione ed effetti tangibili sulla vita reale.

Comunque, ciò su cui si può riflettere è che in ogni angolo del Globo miner, imprenditori, università, imprese, social media e governi si preparano ad affrontare quello che potrebbe dimostrarsi un cambiamento epocale nella vita economica e concreta delle persone.  

Si tratta in altri termini di un’alternativa libera che possiamo decidere di approfondire, capire e fare nostra, oppure limitarci ad osservarla.

Di Vincenzo Augello