Gli aspetti mentali che condizionano l’avvicinamento al trading

Lettura 2 minuti

La maggior parte di noi non è capace di fiondarsi sulle onde, afferrare qualcosa da mangiare e retrocedere, ripetendo questo movimento centinaia di volte ogni giorno come fanno i volatili che si accampano sulle rive del mare. Nonostante il cervello umano superi di gran lunga quello dei pennuti, tanti piccoli uccelli che vivono sulle spiagge lo fanno ripetutamente e sono persino capaci di decidere in anticipo quando non farlo perché le condizioni meteo non sono favorevoli e li metterebbero in pericolo. Stringi, stringi, queste, insieme ad altre , sono le capacità che ogni trader dovrebbe avere.

D’altra parte se osserviamo un bambino mentre gioca è facile accorgersi di quanta creatività è dotato per ideare quello che ha in mente. Così un analista o un trader realizzano tante cose attraverso la creatività, ampliando le proprie conoscenze e creando strumenti per analizzare i mercati. Su questo portale l’autore ha cominciato un processo di analisi delle quotazioni e dei cambi valutari, un progetto che, si spera, riesca, passo dopo passo, a fornire una risoluzione visiva dei problemi, e dove i calcoli legati alle differenti forme di volatilità ricoprono il ruolo principale per il modo in cui esse possono essere combinate.

Chi scrive ha beneficiato di questo tipo di approccio che ha trovato e trova tuttora utile, ed è convinto che anche molti lettori lo valuteranno un processo funzionale alla propria operatività nel trading di valute, soprattutto se si cercherà di emulare quella creatività che è dei bambini mentre giocano, quando riescono a realizzare quello che desiderano perché sono ignari dei propri limiti. Quello in cui si crede, quello che si ritiene possibile o impossibile determina infatti ciò che un individuo può o non può fare.  

Personalmente ho sempre pensato che: “se credi di poter fare una cosa o di non poterla fare, ci riuscirai in entrambi i casi”. Per cui, se un trader è convinto dentro di sé che non si può riuscire nel trading finanziario, inconsciamente assumerà un’operatività scomposta e tale da portarlo a subire delle perdite eccessive. Allora, per cancellare questi pregiudizi è necessario resettare il  cervello e riprogrammare quelle idee che il nostro inconscio ha della finanza con la conoscenza.

Di Vincenzo Augello