Il Broker nipponico bitFlyer quota Basic Attention Token (BAT)

Lettura 2 minuti


Basic Attention Token (BAT), l’asset implementato su Brave, sarà quotato sull’exchange bitFlyer, nel 2018 il più importante broker di criptovalute in Giappone; i vertici della piattaforma hanno promosso il token incentrato sulle funzionalità del browser basato su blockchain, spiegando le opportunità commeciali legate alla criptovaluta in un recente comunicato stampa:

Offriremo le seguenti due opportunità ai clienti che hanno acquistato BAT presso l’ufficio vendite bitFlyer: 10.000 yen saranno dati a 30 persone tramite estrazione random ai clienti che hanno acquistato più di 400 BAT in totale, mentre 1.000 yen saranno dati a tutti i clienti che hanno acquistato più di 4.000 BAT in totale.

La promozione sarà valida da domenica 19 aprile e durerà fino al 7 maggio

Brave è il browser che tutela più degli altri la privacy degli utenti, permettendo di bloccare gli annunci e i tracker non necessari, in modo da migliorare l’esperienza online. L’utenza internet può inoltre supportare i siti che ritengono meritevoli scegliendo di donare loro BAT durante la navigazione.

Il progetto è cresciuto in modo significativo negli ultimi tempi e anche altri exchange come Gemini hanno listato Basic Attention Token (BAT). Per il resto il browser sta registrando milioni di download, come ha pure riportato InsideBitcoins, mentre BAT è stato preso in considerazione anche da Crypto Ratings Council che aumenta e valorizza la legittimità dell’asset.

Crypto Rating Council è una società con sede negli Stati Uniti che sostiene e promuove la chiarezza delle regolamentazioni nel settore delle criptovalute; la scala che adopera per le sue valutazioni è severa e si colloca da 1 a 5; le criptovalute che non vengono incluse sono giudicate con poche o nessuna caratteristica di trasparenza. CRC ha dato 2 a BAT e ne ha sottolineato la valenza completamente open source, funzionale allo sviluppo del browser Brave.

Sebbene le determinazioni della CRC non abbiano alcun impatto ufficiale sui pareri delle autorità di regolamentazione come la Securities & Exchange Commission (SEC), forniscono comunque indicazioni utili agli investitori sullo stato e lo sviluppo di un progetto altcoin, ed hanno favorito probabilmente la risalita di queste ultime giornate di BAT oltre il 100% del suo prezzo, sceso a marzo al di sotto dei 10 centesimi a causa del COVID-19.

Di Vincenzo Augello