Il CotIndex Oscillator, lo strumento per il forex trading basato sugli euro future

Lettura 2 minuti


Parliamo fondamentalmente di un oscillatore, ovvero di uno strumento matematico utilizzato dai trader e dagli investitori per studiare il comportamento delle quotazioni a mercato. In analisi tecnica e quantitativa gli oscillatori rappresentano un tool fondamentale per analizzare le dinamiche del prezzo, in modo da cercare di prevederne la futura evoluzione. Gli oscillatori consentono infatti di:

  • Segnalare situazioni di eccesso di domanda o di offerta, ossia di ipercomprato o di ipervenduto e di evidenziare eventuali divergenze rispetto all’andamento del prezzo.
  • Restituire segnali operativi di acquisto e di vendita
  • Individuare la direzionalità e le forze del mercato oltre il momento in cui si può verificare un’inversione di tendenza.

Quelle declinate sono le caratteristiche che implementa il CotIndex Oscillator, l’indicatore proprietario di questo portale, con la differenza che l’oggetto di indagine non è il prezzo ma un suo derivato. Lo strumento infatti si basa sulle transazioni future delle due principali categorie di operatori valutari, cd COMMERCIAL e cd LARGE TRADER, catalogati nei registri della Commissione di vigilanza sui future statunitense (C.F.T.C.).

Il C.I.O. (CotIndex Oscillator) trova le aree di scambio in cui il mercato si è mosso in modo più o meno graduale con molta forza, determinando una situazione di overbought, di oversold oppure di ipercomprato o di ipervenduto del future che può esprimere una configurazione di tipo extreme.

Dal punto di vista teorico questi setup finanziari, con un diverso grado di probabilità, provocano le inversioni di tendenza del sottostante in moneta, che sono possibili su sottotrend o più probabili in relazione al trend primario, se lo strumento sottolinea una configurazione del future di tipo net position extreme.      

L’indicatore pertanto non solo valuta il sentiment attuale sulle valute ma ne considera anche l’uso pratico e il vantaggio sul forex, trasformando il Cot report in una vera e propria tecnica d’intervento sui mercati finanziari.      

Peraltro, una situazione di tipo extreme fissata dal C.I.O., individua spesso divergenze con il prezzo, laddove a fronte di un eccesso di posizioni future long/short, il mercato spot comincia a restituire i primi segnali di correlazione inversa che possono anticiparne il reverse.

Di Vincenzo Augello