L'ultimo giovedì di novembre negli Stati Uniti si celebra il Giorno del Ringraziamento,Thanksgiving Day, e la C.F.T.C. non ha quindi pubblicato il nuovo Cot Report, per cui l'aggiornamento sulle variazioni dei future UE/US, compresi i valori del CotIndex Oscillator, sono rimandati a sabato 5 dicembre

Il Denaro di Plastica su Cripto potrà diventare Mainstream ?

Lettura: 3 minuti

In tanti vedono l’introduzione delle carte di pagamento su criptovalute un metodo valido per indurre ad un’adozione di massa delle e-currency, fino a portare le cripto nel mondo mainstream delle vendite al dettaglio. Rimangono comunque una serie di problemi che le carte dovranno superare se vorranno essere usate regolarmente da tutti coloro che preferiscono ottenere beni e servizi con fondi digitali.

Un salto di qualità è necessario

Le carte di pagamento criptate sono come le carte di credito o di debito, solo che invece di essere collegate a una banca o a un istituto finanziario, sono connesse ad un wallet del consumatore. Possono quindi contenere Bitcoin o qualsiasi altra valuta basata su blockchain che si hanno nel conto cifrato per pagare. Questo tipo di pagamento comprende inoltre la possibilità di cambiare il denaro virtuale in valuta fisica (fiat), completando in questo modo la transazione.

Tuttavia, molte aziende non vedono Bitcoin e le Altcoin come una forma di esborso affidabile, data soprattutto la loro elevata volatilità. Quindi, per ora, piantano un muro e dicono semplicemente “no” al trasferimento di valore crittografico e insistono sui pagamenti in contanti o a credito.

In effetti, se si possiede un’attività commerciale e qualcuno ha pagato con Bitcoin o con un altro asset digitale, ci si potrebbe ritrovare in una situazione in cui si perdono dei soldi. Ad esempio, qualora venga acquistata merce per 50 dollari/euro in BTC e il giorno appresso il prezzo di BTC scende, chi ha comprato sarà ancora proprietario dei prodotti, ma il venditore se non ha cambiato subito le cripto in valuta fiat subirà una perdita. Ecco la principale ragione per cui ci sono ancora molte cose da rivedere, alle quali le aziende devono pensare prima di fornire il consenso ai pagamenti in valuta immateriale.

Ciò nonostante, mentre c’è chi lavora per cercare di colmare la distanza tra il settore delle criptovalute e quello dei rivenditori, c’è pure chi inciampa sul versante opposto di un’evoluzione del fintech. E’ il caso di Wirecard, gruppo tedesco di tecnologia finanziaria, che ha recentemente presentato istanza di insolvenza dopo aver ammesso di avere un debito di oltre 3 miliardi di euro. EY (Ernst&Young), revisore dei conti della società da oltre dieci anni, ha definito Wirecard una frode “elaborata e sofisticata“. Tra l’altro il fatto che molti servizi basati su blockchain, pensiamo ad esempio al portale Crypto.com, si avvalessero dei servizi Wirecard non ha contribuito a mettere sotto una luce positiva le risorse digitali.

Il potenziale ci sarebbe

Tuttavia alcune grandi imprese di carte di credito valutano tuttora il potenziale della crittografia e stanno assumendosi  la responsabilità di far conoscere prodotti e carte basate su criptovalute. Suman Hughes, direttore delle comunicazioni Mastercard,  di recente ha dichiarato in un’intervista:

Vediamo del potenziale nelle criptovalute, specialmente nelle monete stabili. Abbiamo osservato come l’uso di una stable-coin e di una valuta fiat possano migliorare la regolamentazione… Stiamo lavorando con i governi per esplorare le monete digitali gestite da una Banca Centrale (Central Bank Digital Currencies, CBDC), che lanciano il denaro fisico nell’era digitale moderna. Le CBDC possono consentire l’inclusione finanziaria, aumentare l’efficienza delle infrastrutture di pagamento e ridurre le economie informali

Di Vincenzo Augello

Si prega di attivare i Javascript! / Please turn on Javascript!

Javaskripta ko calu karem! / Bitte schalten Sie Javascript!

S'il vous plaît activer Javascript! / Por favor, active Javascript!

Qing dakai JavaScript! / Qing dakai JavaScript!

Пожалуйста включите JavaScript! / Silakan aktifkan Javascript!

Pubblicato il 6 novembre 2020 in gazzetta ufficiale l'ultimo DPCM firmato dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e dal ministro della Salute, Roberto Speranza. I dettagli dal link al sito governativo dove sono elencati gli obblighi di contenimento per limitare i rischi del contagio da Coronavirus sull’intero territorio nazionale.  

Situazione Covid-19 in Italia - Dati del Ministero della Salute
Fonti bibliografiche:  I Consigli dei grandi trader. Strategie operative degli investitori professionali. 2016, autori vari, Hoepli editore.  Trading operativo sul forex. Le strategie vincenti per guadagnare sul mercato dei cambi. 2020, Giacomo Probo, Hoepli editore.  Analisi tecnica e volatilità dei mercati. 2015, Kirk Northington, Hoepli editore.  Trading vincente senza farsi condizionare dalle emozioni. 2020, Giacomo Probo, Hoepli editore.  Strategie operative e tecniche d'intervento nei mercati finanziari. 2015, Corey Rosenbloom, Hoepli editore.  L'arte del trading. Strategie di un professionista degli investimenti. 2020, Giacomo Probo, Hoepli editore.  L'indice della paura. 2011, Robert Harris, Mondadori editore.  Macroeconomia. 2000, Dornbusch & Fisher, Il Mulino editore.  Trattato di money management. La gestione professionale del rischio. 2018, Andrea Unger, Hoepli editore.  Trading meccanico. Strategie e tecniche non convenzionali su opzioni, azioni, future e forex. 2015, Luca Giusti, Hoepli editore.

Editing 2019,2020. Eurobit.space, Brave ad network verified

Visitando questo sito accetti un utilizzo legale dei cookie da parte di Eurobit, che li adopera per fornire una migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.Continuando a utilizzare Eurobit.space senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo in base a EU Cookie Law.
Il portale è implementato mediante: Altervista Advertising (Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.) Altervista Advertising è un servizio di advertising fornito da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. Dati Personali raccolti: Cookie e varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio. Luogo del trattamento: Italia – Privacy Policy: https://www.iubenda.com/privacy-policy/8258859 Altervista Platform (Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.) Altervista Platform è una piattaforma fornita da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. che consente al Titolare di sviluppare, far funzionare ed ospitare questa Applicazione. Dati Personali raccolti: Cookie e varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio. Luogo del trattamento: Italia – Privacy Policy: https://www.iubenda.com/privacy-policy/8258716.
Servizi altresì attivi sul sito: Cloudflare; Google Analytics; Google Fonts; Google Tag Manager; Google AdSense.;Akismet;Newsletter;MailPoet;WidgetSociale-Twitter;
Alcuni di questi servizi consentono di utilizzare i Dati dell’Utente per finalità di comunicazione commerciale in diverse forme pubblicitarie, quali il banner, anche in relazione agli interessi dell’Utente. Ciò non significa che tutti i Dati Personali vengano utilizzati per questa finalità. Dati e condizioni di utilizzo sono indicati di seguito. I servizi sopra indicati potrebbero utilizzare Cookie per "identificare" l’Utente o utilizzare la tecnica del behavioral retargeting, ossia visualizzare annunci pubblicitari personalizzati in base agli interessi e al comportamento dell’Utente, rilevati anche al di fuori di questa Applicazione. Per avere maggiori informazioni in merito, si suggerisce di verificare le informative privacy dei rispettivi servizi.
widget sociali di Facebook (Facebook Inc.)
Il pulsante facebook e i widget sociali di facebook sono servizi di interazione con il social network facebook, forniti da facebook, Inc. Dati Personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento: USA – Privacy Policy.
widget sociali di LinkedIn ( LinkedIn Corporation)
Il pulsante Linkedln e i widget sociali di Linkedln sono servizi di interazione con il social network Linkedln, forniti da Linkedln, Corp. Dati Personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento: USA – Privacy Policy.
widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)
Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc. Dati Personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento: USA – Privacy Policy.
widget sociali di Google+ ( Google Inc.)
Il pulsante Google+ e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google, Inc. Dati Personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento: USA – Privacy Policy.
Newsletter
All’interno del sito è presente una Newsletter dedicata a tutti i lettori che in modo spontaneo vogliono ricevere via email contenuti editoriali esclusivi. Per l’erogazione e la gestione della Newsletter, viene utilizzato il servizio offerto da Mailpoet e i dati raccolti vengono memorizzati sui server sicuri del servizio di erogazione. Ai sensi della privacy policy di MailPoet i dati non verranno mai utilizzati direttamente da MailPoet o da essa venduti a terzi. Mailpoet si serve di operatori opportunamente autorizzati per il mantenimento del servizio e nell’esercizio di detta funzione essi potrebbero avere accesso ai tuoi dati. Valgono, in ogni caso, le garanzie previste dalla privacy policy di MailPoet.
Akismet (Automattic Inc.)
Akismet è un servizio di protezione dallo SPAM fornito da Automattic Inc. Dati Personali raccolti: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio. Luogo del trattamento: USA – Privacy Policy.
Google Fonts (Google Inc.)
Google Fonts è un servizio di visualizzazione di stili di carattere gestito da Google Inc. che permette a questo Sito Web di integrare tali contenuti all’interno delle proprie pagine. Dati Personali raccolti: Dati di utilizzo e varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio. Luogo del trattamento: USA – Privacy Policy. Cloudflare
Cloudflare è un servizio di ottimizzazione e distribuzione del traffico fornito da Cloudflare Inc. Le modalità di integrazione di Cloudflare prevedono che questo filtri tutto il traffico di questa Applicazione, ossia le comunicazioni fra questa Applicazione ed il browser dell’Utente, permettendo anche la raccolta di dati statistici su di esso. Dati Personali raccolti: Cookie e varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio. Luogo del trattamento: USA – Privacy Policy.
Google AdSense (Google Inc.)
Google AdSense è un servizio di advertising fornito da Google Inc. Questo servizio usa il Cookie “Doubleclick”, che traccia l’utilizzo di questa Applicazione ed il comportamento dell’Utente in relazione agli annunci pubblicitari, ai prodotti e ai servizi offerti. L’Utente può decidere in qualsiasi momento di non usare il Cookie Doubleclick provvedendo alla sua disattivazione: google.com/settings/ads/onweb/optout. Dati Personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.Luogo del trattamento: USA – Privacy Policy – Opt Out.
Google Analytics IP anonimo(Google Inc.)
Google Analytics è un servizio di analisi web fornito da Google Inc. (“Google”). Google utilizza i Dati Personali raccolti allo scopo di tracciare ed esaminare l’utilizzo di questa Applicazione, compilare report e condividerli con gli altri servizi sviluppati da Google. Google potrebbe utilizzare i Dati Personali per contestualizzare e personalizzare gli annunci del proprio network pubblicitario. Questa integrazione di Google Analytics rende anonimo il tuo indirizzo IP. L'anonimizzazione funziona abbreviando entro i confini degli stati membri dell'Unione Europea o in altri Paesi aderenti all'accordo sullo Spazio Economico Europeo l'indirizzo IP degli Utenti. Solo in casi eccezionali, l'indirizzo IP sarà inviato ai server di Google ed abbreviato all'interno degli Stati Uniti.Dati Personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.Luogo del trattamento: USA – Privacy Policy – Opt Out.
Commento dei contenuti
I servizi di commento consentono agli Utenti di formulare e rendere pubblici propri commenti riguardanti il contenuto di questo Sito Web. Gli Utenti, a seconda delle impostazioni decise dal Titolare, possono lasciare il commento anche in forma anonima. Nel caso tra i Dati Personali rilasciati dall’Utente ci sia l’email, questa potrebbe essere utilizzata per inviare notifiche di commenti riguardanti lo stesso contenuto. Gli Utenti sono responsabili del contenuto dei propri commenti. Nel caso in cui sia installato un servizio di commenti fornito da soggetti terzi, è possibile che, anche nel caso in cui gli Utenti non utilizzino il servizio di commento, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui il servizio di commento è installato.
Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questa Applicazione non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, l’Utente è invitato a consultare la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.
Vista l'oggettiva complessità di identificazione delle tecnologie basate sui Cookie, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie tramite il sito stesso.
Ultima modifica: 17 giugno 2019

Chiudi