La Banca di Russia sta per vietare le criptovalute

Lettura 2 minuti

Un alto dirigente della Banca centrale della Federazione Russa ha annunciato che l’istituto di emissione locale sta per varare il divieto totale di scambi in criptovaluta, per cui comprare o vendere divise digitali prive di un corrispondente fisico sarà illegale. La Russia è il Paese di Ethereum ed il fatto che diventerebbe un reato perseguibile penalmente con il carcere penalizzerà la piattaforma decentralizzata 3.0 di Vitalik Buterin, Bitcoin, tutte le altcoin e i token correlati come Basic Attention Token (BAT), oltre l’intero comparto delle valute virtuali che tuttora non gode di una fase favorevole.  

Il provvedimento sarebbe giustificato con l’intenzione di voler difendere la stabilità economica della nazione più grande al mondo, limitando il rischio di riciclaggio di denaro.

Interfax Alexey Guznov, un dirigente del dipartimento legale della Banca Centrale Russa, ha detto:

We believe there are big risks of legalizing the operations with the cryptocurrencies, from the standpoint of financial stability, money laundering prevention and consumer protection

Specificando che sugli asset digitali l’Istituto russo

formulerà un divieto esplicito dell’emissione e della compravendita di criptovalute

In più, Alex Kuptsikevich, analista senior di FxPro ha aggiunto:

il Rublo è l’unica valuta legale in Russia

Kuptsikevich ha spiegato infatti che la Russia avrebbe aspettato così a lungo prima di intervenire con una legge ad hoc, perché si pensava che l’euforia globale sul fenomeno delle cripto sarebbe passata da sola, invece ad oggi non è successo..

In realtà, lo stato legale delle cripto non è ancora chiaro nella “madre patria Russia” e anche in altre parti del pianeta. Le autorità non hanno tuttora raggiunto una visione univoca e come sappiamo in Russia il Ministero delle Finanze e la Banca Centrale litigano furiosamente sulla materia, per cui l’intera comunità delle criptovalute conta su Putin il quale saprà mettere un po’ d’ordine.

Di Vincenzo Augello