Medie mobili semplici ed esponenziali

Lettura 2 minuti


Sebbene parte dei trader usi di frequente ed imparzialmente entrambe, tra la media mobile semplice (SMA) e quella esponenziale (EMA) esistono delle differenze sostanziali. La SMA attribuisce il medesimo peso ad ogni giorno, per cui, ad esempio, il prezzo di 50 giorni fa è uguale al prezzo di ieri nel calcolo della media mobile semplice a 50 giorni. La SMA dunque è lineare e rappresenta una media reale delle variazioni dei prezzi nel tempo.

L’EMA, invece, dà maggior peso alle candele recenti e minor rilievo al passato. La media mobile esponenziale è quindi una media mobile ponderata, che sottende la volatilità più recente e reagisce più velocemente alle ultime variazioni del prezzo di quanto non faccia la media mobile semplice, che non è ponderata.

SMA 50 + SMA 200 in timeframe a 30 periodi, su Eur/Usd 09:50 (UTC + 1) 21.01.2021

EMA 50 + EMA 200 in timeframe a 30 periodi, su Eur/Usd 09:50 (UTC + 1) 21.01.2021

Nelle rappresentazioni grafiche di cui sopra è evidente la maggiore prontezza delle EMA nel restituire un segnale di acquisto e per queste ragioni capita che i trader preferiscano la media mobile esponenziale o assortimenti di medie mobili esponenziali, più reattive e con un minor stacco temporale.

RIFLESSI SUI TIMEFRAME

Se anche la differenza tra una SMA e un’EMA a 20 giornate è praticamente inconsistente, aumenta invece con l’estendersi del periodo temporale considerato. Per cui la scelta delle combinazioni da implementare sul grafico è una decisione del tutto discrezionale dettata in genere dall’esperienza su uno specifico mercato; allora, una combinazione può risultare efficace in relazione ad una coppia di valute ma non sull’azionario o su una pair cripto e viceversa. Ogni operatore deve trovare la combinazione che fa al caso suo.

TRADING ALGORITMICO

Nel trading meccanizzato dalle macchine negli ultimi 20 anni, ha un peso non indifferente la media mobile a 200 giornate, che secondo i dettami dell’analisi tecnica classica, individua il mercato rialzista o ribassista a seconda del posizionamento del prezzo rispetto ad essa.

La SMA a 200 giorni in questo caso è riconosciuta a livello generale più importante dell’EMA a parità di periodo, in quanto gli algoritmi sembrerebbero molto più sensibili ai prezzi tracciati dalla media mobile semplice a 200 giornate rispetto a quelli identificati dalla media mobile esponenziale a 200 giorni.        

Di Vincenzo Augello