Pattern di Continuazione e Operatività sulla Flag

Lettura 2 minuti


Le flag, o bandiere, rientrano tra i pattern di continuazione di una tendenza. La figura assomiglia ad un rettangolo ma ha una pendenza opposta verso il trend principale. Nei ribassi questa figura si completa più rapidamente rispetto ai trend rialzisti.

In figura, sopra, è rappresentato un esempio di flag rialzista che si è formata a seguito di un rialzo che ha dato luogo a due rette parallele che disegnano una specie di rettangolo. Alla rottura long di quest’ultimo, ossia al breakout, il mercato comincia a muoversi verso l’alto.

Se si decide di fare trading sulla base di una formazione grafica di questo tipo, l’obiettivo di prezzo viene calcolato misurando la dimensione del movimento che precede la figura, per cui l’allungo fornito dalla flag viene attivato dal breakout e si presume che sia grossomodo equivalente all’estensione precedente.

In buona sostanza una flag si verifica dopo il rallentamento di un movimento che è comunque destinato a riprendere, ed è più probabile dopo un forte rialzo o un forte ribasso. La bandiera in genere è supportata da volatilità e volumi elevati, tuttavia quando c’è indica un ciclo di congestione del mercato che assume un’inclinazione contraria al movimento interno nella quale si inserisce.

In fase di formazione infatti i volumi si mantengono bassi o in calo, per poi aumentare molto in occasione del breakout. Dal punto di vista statistico la flag ha un buon valore predittivo, salta fuori attorno la metà di un trend primario e, rappresentando una situazione di debolezza dell’asset di riferimento, può essere utilizzata per entrare a mercato o per incrementare una posizione già assunta in passato.    

Di Vincenzo Augello