PayPal mette Venmo nel suo sistema crittografico

Lettura 3 minuti


Come in parecchi già sanno, PayPal sta pianificando di concedere agli utenti di acquistare valute digitali su blockchain mediante la sua piattaforma; dunque attraverso la società statunitense sarà possibile pagare beni e servizi con le criptovalute. Ora, a quanto pare, l’azienda di pagamento USA cerca comunque di espandere la sua presenza nel business delle cripto.

PayPal è sul punto di annettere Venmo

Oltre ad aver acquisito una licenza condizionale per BitGo, che sta cercando di acquistare insieme ad altre società di cripto-custodia, l’amministratore delegato Dan Schulman ha anche dichiarato che la PayPal sta per includere Venmo, software per dispositivi mobili che permette agli utenti di effettuare trasferimenti di denaro. Tra l’altro, i vertici dell’holding americana stanno anche preparando partnership con diverse banche e industrie finanziarie leader.

Nel frattempo, chi ha un account su PayPal può acquistare prodotti da quasi 28 milioni di fornitori senza alcuna commissione, almeno negli Stati Uniti.

Schulman dice che uno dei motivi per cui PayPal ha deciso di abbracciare il mondo delle criptovalute è l’importante crescita dell’offerta di valuta virtuale registrata nel periodo più recente. In tanti, dice il manager, sono in fila per mettere le mani sulle cripto, un campanello che evidentemente è squillato nella testa di Schulman. Allo stato attuale, il dieci per cento dei clienti di PayPal possiede e utilizza moneta immateriale, circa due o tre volte tanto rispetto alle stime fatte dall’azienda d’oltreoceano.

Inoltre, continua Schulman, ci sono troppe banche là fuori che cercano di cavalcare l’onda mossa dalle criptovalute e PayPal non vuole segnare il passo. Wallet su blockchain sono offerti anche da grandi aziende hitech come Apple e Google, e PayPal dice di voler esserci.

In un’intervista, Dan Schulman ha detto:

I portafogli digitali sono un complemento naturale a tutte le forme di moneta digitale

I sistemi su criptovaluta e tecnologia blockchain, secondo Schulman, incamerano una serie di vantaggi finanziari per le aziende che intendono utilizzarli. Sono più economici e richiedono meno supporto rispetto alle piattaforme tradizionali. Sono anche molto più efficienti e sono più veloci nel validare le transazioni e le attività correlate.

Entro le prossime settimane l’accesso a Venmo sarà permesso a tutti gli utenti che desiderano acquistare articoli con criptovalute. Schulman ha sottolineato però che tuttora molti servizi e società finanziarie su denaro fiat sono risultate piuttosto schizzinosi riguardo all’integrazione di PayPal con le crittografia, il che sta ostacolando l’impiego di strumenti e servizi di cui tanti potrebbero aver bisogno. Secondo la società di pagamento USA, il sistema su blockchain invece potrà sostenere non solo le persone a basso reddito, ma praticamente tutti coloro che lo useranno.

Di Vincenzo Augello