PayPal pronta a consentire transazioni in Bitcoin

Lettura 3 minuti

Circola la voce che PayPal e altri servizi di pagamento smart stiano per lanciare il supporto per transazioni BTC nelle prossime settimane. Peraltro, la notizia sulla possibile intesa raggiunta con Venmo, piattaforma mobile di PayPal negli Stati Uniti e il debutto del servizio, potrebbero influenzare in modo favorevole i prezzi delle criptovalute nel breve periodo.

PayPal nella community Bitcoin ?

Appena 72 ore fa, la valuta digitale numero uno al mondo per capitalizzazione di mercato era scambiata nella fascia bassa dei 9.000 dollari. Ora ci si attende una reazione che potrebbe essere innescata dai rumor secondo i quali PayPal e aziende simili permetteranno presto ai clienti di acquistare, scambiare e vendere bitcoin, oltre ad utilizzarlo per acquistare beni e servizi.

Anche se non è ancora confermato nulla, sarebbe davvero un grande passo in avanti per la regina delle criptovalute e l’intero comparto delle e-currency. Fino a oggi PayPal ha supportato soprattutto i trasferimenti di denaro corrente e gli acquisti effettuati con le carte di credito/debito. Gli utenti infatti possono ottenere una Mastercard, emessa da PayPal, non legata ad una banca vera e propria, ma alla stessa società finanziaria. Le carte sono collegate ai conti PayPal degli utenti, i quali possono acquistare qualsiasi cosa, indoor/outdoor, a condizione che i rivenditori dispongano di interfacce dove si può fare il check-out PayPal.

Il supporto a Bitcoin significherebbe che PayPal non sarebbe più un’azienda di pagamento finanziario standard, ma piuttosto un cambio-valuta criptato. Il sostegno a BTC la affiancherebbe ad aziende come Kraken, Coinbase e Binance piattaforma leader per il trading di valute immateriali.

La voce ha entusiasmato tutti e si prevede una forte rivalutazione a livello internazionale per la criptovaluta più conosciuta al mondo. Alcuni analisti sostengono che potrà raggiungere l’area a 12.000 dollari nelle prossime settimane, a patto che le aspettattive sul lancio del servizio vengano rispettate.

Il trader di Crypto Max Keiser su Twitter ha espresso la sua soddisfazione sul fatto che PayPal e BTC potrebbero unirsi e ha scritto:

I giochi su Bitcoin colpiscono ancora. PayPal, alla ricerca di dollari e che prepara una partnership con BTC, è costretta a confrontarsi con  Bitcoin o a subire pesanti conseguenze a livello competitivo… La guerra globale dell’hash sta cominciando !

Un cambiamento importante

PayPal in passato è stata molto critica su Bitcoin, dichiarando che non avrebbe mai sostenuto la criptovaluta, per cui il dietrofront e l’idea di collaborare con il principale asset digitale rappresentano senz’altro una svolta epocale. L’azienda ha già perso uno dei suoi principali sviluppatori, David Marcus, a causa delle divergenze di vedute sull’implementazione di Bitcoin. Disorienta il fatto però che Marcus sia ora a capo della blockchain con il progetto Libra di Facebook, come a significare che i vertici di PayPal credono comunque che le scienze crittografiche siano oramai parte integrante del futuro finanziario del Pianeta.

Di Vincenzo Augello