Per gli analisti della Fed Bitcoin è denaro

Lettura 3 minuti

Sull’accezione di Bitcoin ricercatori, analisti ed osservatori dondolano in un verso e in un altro nel tentativo di classificare la criptovaluta più capitalizzata al mondo. Si tratta di soldi ? È soltanto un asset speculativo ? Come può essere usato, e cosa dovrebbero farne la maggior parte delle persone quando il denaro cash e quello di plastica implementato nelle carte di credito rimangono ancora tanto importanti ?

Bitcoin è denaro secondo la Federal Reserve

Per gli economisti del distretto di New York della Federal Reserve, Bitcoin è una categoria di  denaro fiat. Una valuta fiat è una moneta fiduciaria a corso legale, il che vuole dire che un governo la sceglie per il suo territorio. Fiat viene dal verbo latino “fio” (essere fatto) ed è la terza persona singolare del presente congiuntivo, che nella forma esortativa significa “che sia fatto” e indica un ordine dato da un’istituzione.  

In altre parole, secondo la Fed, Bitcoin non è un nuovo tipo di moneta, e nemmeno necessariamente una nuova moneta. Piuttosto, è stato descritto come un “meccanismo di scambio elettronico” che può supportare la circolazione di valore in qualsiasi angolo del mondo attraverso la Rete. Inoltre, gli analisti della Banca Centrale americana hanno sostenuto che BTC favorirà anche altri tipi di attività e potrà assumere un ruolo simile a quello dell’oro.

Secondo Michael Lee e Antoine Martin della Federal Reserve Bank di New York, Bitcoin è denaro “fiat” che è sia “asset-backed” oppure “rights-backed“, dichiarando:

Bitcoin, e più in generale le criptovalute, sono spesso descritti come un nuovo tipo di denaro. In realtà, pensiamo che si tratti di un’idea sbagliata. Bitcoin può essere denaro, ma non è un nuovo tipo di denaro… Il denaro Fiat corrisponde a cose intrinsecamente senza valore, che hanno  valore in base alla convinzione che saranno accettati in cambio di beni e servizi di valore. E’ l’accettazione che genera la moneta

Queste parole forniscono uno scenario interessante in quanto una delle più grandi e importanti istituzioni finanziarie del mondo giudica Bitcoin come una forma di denaro. Tuttavia, sono ancora tantissime le imprese e i punti vendita che rifiutano di accettare le cripto come denaro. Ne temono soprattutto la volatilità, tuttora punto debole delle valute crittografiche, per cui rifiutano di ricevere pagamenti criptovalutari.

Non c’ é dubbio però che le recenti dichiarazioni della Federal Reserve potranno contribuire a far vedere sotto una luce diversa le e-currency, convincendo le società di commercio al dettaglio a cambiare la loro visione su Bitcoin e le Altcoin.

La Blockchain sostiene i sistemi finanziari

I due analisti della Fed hanno anche detto che la tecnologia blockchain è estremamente importante quando si tratta di efficientare  i sistemi finanziari americani e del resto del Pianeta

E dichiarano:

La vera innovazione delle criptovalute è che esse offrono un meccanismo di scambio radicalmente nuovo. Questo tipo di meccanismo di scambio può supportare il trasferimento di diversi tipi di denaro: il denaro fiat come Bitcoin, il denaro sottostante ad asset di riferimento come nel caso delle stablecoin, e anche quello relativo a servizi o a prodotti futuri, come nel caso dei token ICO

Di Vincenzo Augello