Regole base di money management

Lettura 2 minuti


Esistono tanti e diversi metodi per gestire al meglio un’operazione finanziaria sul forex (e non solo) rispetto al conto trading, ma tutti hanno il medesimo denominatore comune nei principi base di seguito declinati:   

Capitale da investire adeguato, difficile infatti gestire le perdite con un conto inferiore a 500 euro.

Limite operativo, il che prevede di non esporsi mai con un’operazione oltre il 2/3% del capitale di trading.

Non investire tutto; principio che, soprattutto nelle strategie di mediazione e riduzione del prezzo di carico, misura nel 20% del conto la somma massima di tutti gli eseguiti.

Relazione rischio – rendimento, dove un buon rapporto risk/reward implica che per ogni euro esposto ad uno scambio, bisognerebbe tendere a guadagnarne almeno 2, meglio 3.

Di conseguenza, le regole suggeriscono di chiudere eventuali perdite che non rispettano questi parametri e di non mantenere troppo a lungo le operazioni che stanno guadagnando.      

I semplici parametri descritti consentono di fare trading con un minimo di criterio e, se considerati a dovere, permettono di rimanere competitivi sui mercati a più alto rendimento anche dopo una lunga serie di loss.

D’altro canto, è vero pure che se si incorre in un ciclo troppo lungo di perdite è probabile che si sta adottando una metodica di investimento erratica ed è necessario rivedere il piano operativo.       

Di Vincenzo Augello