Robert Kiyosaki: quando il COVID-19 sarà sconfitto Bitcoin crollerà

Lettura 3 minuti


Robert Kiyosaki noto investitore nippo-americano, uomo d’affari e autore del bestseller “Rich Dad, Poor Dad” annuncia il crollo della cripto numero uno quando avremo a disposizione un vaccino contro il  COVID-19.

Robert Kiyosaki: il vaccino segnerà la fine di Bitcoin

Il punto a fondamento di questa tesi è che BTC in questo momento è uno strumento forte, in grado di coprire da eventuali tempeste finanziarie e di proteggere dall’inflazione e da altre tipologie di crisi economiche. Molti di questi “cigni neri” sono stati “generati” e sono tuttora dovuti alla diffusione del Coronavirus, che sei mesi fa, a marzo di quest’anno, ha innescato quella che, con molta probabilità, potrebbe portare verso la peggiore recessione del secondo dopoguerra.

Nell’arco di tempo di soli due trimestri i mercati finanziari sono crollati. I titoli azionari sono precipitati ai minimi storici, e anche Bitcoin ne ha risentito pesantemente. BTC dai 9 mila dollari pre-covid è sceso fino alla fascia alta dei 3.000($), prima di rimbalzare a 5.000 dollari; poi, dopo circa due mesi, la criptovaluta si è resettata ed è tornata sopra i 10 mila dollari.

Kiyosaki è convinto che la ripresa di Bitcoin non durerà. In una serie di tweet ha scritto che la valuta virtuale ora va bene perché è uno strumento che sfrutta una crisi internazionale, ma quando vedrà la luce un vaccino anti-pandemia e i problemi geosanitari termineranno, BTC sprofonderà nella sofferenza dell’anonimato.

Ha inoltre aggiunto che l’annichilimento di Bitcoin sarà provocato da due fattori combinati:  la fine del Coronavirus e l’enorme debito pubblico che gli Stati Uniti hanno dovuto sostenere nei tempi in cui il virus ha avuto la meglio.

Scrive su twitter:

Il debito degli Stati Uniti. U.S. Falliti. Debito di bilancio di 28 trilioni di dollari. 120 trilioni di dollari di debiti sociali fuori bilancio… Cosa succede quando il vaccino verrà prodotto ? Oro, argento e Bitcoin CRASH. Opportunità di acquisto. Problema reale NON pandemico. Il vero problema è l’enorme debito degli Stati Uniti… Oro, argento, Bitcoin, i migliori investimenti a lungo termine

Tu lo capisci questo celebre uomo d’affari ?

Le frasi tronche del divulgatore, che dovrebbero invitare alla riflessione, in realtà restano poco chiare. Negli ultimi mesi, Kiyosaki si è allontanato da asset come oro e metalli preziosi, e ha spinto su BTC fino a proporlo come solido strumento di investimento. Adesso torna sui propri passi e indica come opportunità di mercato il metallo giallo e i preziosi, riconoscendoli come asset class che devono far parte di un patrimonio o di un portafoglio diversificato.

Aggiunge infine che anche se Bitcoin crollerà la situazione non sarà necessariamente così seria. Piuttosto, sarà un periodo interessante per gli investimenti, sia per i trader esperti che per gli operatori in erba.

Robert Kiyosaki, il produttore del primo portafogli al mondo con chiusura in velcro, sembrerebbe quindi ritenere che i ribassi di prezzo che probabilmente subiranno BTC, l’oro e commodity come l’argento, daranno la possibilità di acquistare a prezzi convenienti in futuro, spingendo questi asset al punto di partenza, ovvero dove si trovavano prima della pandemia.

Di Vincenzo Augello