Samsung conferma lo sviluppo di sistemi blockchain

Lettura 2 minuti

Nella giornata di ieri, 20 febbraio, il gigante sudcoreano Samsung, in occasione della reunion UNPACKED 2020, ha esibito il nuovo Galaxy S20. La presentazione dello smartphone a San Francisco ha messo in luce gli ultimi aggiornamenti che comprendono l’ottimizzazione delle funzionalità di sicurezza basate su blockchain, introdotte nel 2019 sul Galaxy S10.  

SICUREZZA DEI DATI PRIMA DI TUTTO

Samsung ha sottolineato gli aspetti software del nuovo telefono legati alla sicurezza. L’update del codice sorgente del device si fonda infatti sulla piattaforma Knox, un set di funzioni e sottoprogrammi che archiviano le chiavi private in un’area indipendente di memoria, sicura. L’aggiornamento comprende i cellulari per uso personale e aziendale, ed è preinstallato nella maggior parte degli smartphone, tablet e dispositivi indossabili Samsung.

Afferma Samsung:

Abbiamo creato un processore sicuro dedicato alla protezione di PIN, password, pattern e chiavi private blockchain. In combinazione con la piattaforma Knox, la sicurezza è infusa in ogni parte del telefono, dall’hardware al software. Quindi i dati privati ​​rimangono privati​​

Samsung incentra dunque lo sviluppo software e la sua offerta sulla tecnologia blockchain. D’altra parte già a luglio del 2019 aveva rilasciato un editor dove era possibile scrivere codice e che includeva un toolkit per il Samsung Blockchain Keystore contenente le chiavi private degli utenti.

In un momento successivo, PundiX annunciò di aver implementato la sua app XWallet nell’ecosistema blockchain di Samsung, permettendo agli utenti di connettere l’app al proprio wallet Samsung Blockchain Wallet.

Samsung poi integrò il supporto per Bitcoin nel suo Blockchain Keystore, insieme a tanti altri perfezionamenti, oltre il supporto ad Ethereum. La casa sudcoreana conferma quindi il suo impegno verso i sistemi a catena di blocco ed il mondo delle criptovalute, aggiungendo la sua piattaforma Knox al di fuori dei dispositivi mobile, su apparecchiature e endpoint basati su 5g e Internet of Things.

Il Samsung Galaxy S20 sarà in commercio dal 6 marzo negli Stati Uniti, in Australia e negli Emirati Arabi Uniti. Dal 13 marzo in Italia e in molti stati membri UE.

Di Vincenzo Augello