Se alleniamo la mente possiamo guadagnare

Lettura 2 minuti

Studi connessi alla finanza comportamentale ci dicono che i trader in erba vengono sovrastati da tre caratteristiche principali: l’essere “pecora”, l’egoismo e l’emotività. Un investitore è “pecora” quando tende a copiare la massa senza un’analisi preventiva. In secondo luogo, un trader con minore esperienza entra sul mercato solo se attirato dalla convenienza e da presunti rapidi arricchimenti e, alla fine subisce gli umori interni e quelli esterni che lo circondano.

Anche nella vita di tutti i giorni questi tre fattori portano gli individui a sbagliare e sui mercati finanziari possono costare davvero caro. Quando assumiamo un comportamento da “pecora” entriamo in posizione nel momento in cui i mercati sono già da un pò in tendenza e si stanno avvicinando ad un probabile punto di reverse. Così il compratore interviene quando la maggior parte dei buyer l’hanno già fatto, mentre quelli che operano al ribasso entrano quando i venditori cominciano a ritirarsi.

Gli altri due limiti, egoismo ed emotività, inducono a liquidare la posizione in guadagno in anticipo e, in caso di errore, a chiudere in ritardo un’operazione in perdita. Da un punto di vista neuorologico è stato accertato che i trader alle prime armi, quasi sempre perdenti, siedono davanti ad una piattaforma di trading utilizzando la parte periferica del cervello, dove risiede l’emotività.

Invece, gli output legati ad un approccio professionale al trading devono partire dalla parte centrale del cervello, ovvero dall’area deputata alla gestione della razionalità e dei ricordi. Le conclusioni che vi ho appena descritto sono il risultato di un lungo lavoro fatto da alcune università italiane che hanno dato vita ad una vera e propria task force con le facoltà di economia e medicina, sottoponendo trader professionisti ed operatori meno esperti a risonanza magnetica con contrasto, in modo da verificare quale parte del cervello lavora di più e riceve quindi un maggior afflusso di sangue.

Di Vincenzo Augello