Su YouTube rubano Bitcoin come su Twitter

Lettura 3 minuti

Circa due settimane fa, il mondo è rimasto scioccato nell’apprendere che diversi account Twitter di alto profilo erano stati redirezionati per rubare bitcoin. Ora, con qualche differenza, sembra che la stessa truffa sia stata messa in atto anche su YouTube.

Analogie tra YouTube e Twitter

Twitter ha subito una massiccia intrusione che ha visto coinvolti numerosi account, tra i quali quelli dell’ex presidente Barack Obama, del suo vice Joe Biden, del CEO di SpaceX e Tesla Elon Musk e di Bill Gates. I truffatori avevano promesso alle ignare vittime che, inviando bitcoin a indirizzi cifrati anonimi avrebbero fatto raddoppiare il loro denaro.

Ma non è stato così; i pirati informatici cercavano soltanto di mettere le mani su soldi altrui. La buona notizia è che l’evento fraudolento non è stato un granché e sono stati dirottati solo 121 mila dollari in fondi digitali, una cifra modesta rispetto ad altri imbrogli messi a segno da pericolosi individui nella breve ma significativa storia delle criptovalute. Ciò nonostante, l’idea che una piattaforma social media così popolare possa risultare sotto il controllo del cyber crimine spaventa la gente.

Ora, pare che uno scenario simile si stia verificando su YouTube. Proprio la settimana scorsa diversi utenti hanno cliccato su video aspettandosi di vedere lo storico ritorno degli astronauti di SpaceX. Invece quello che hanno visto erano  video che promettevano di raddoppiare il loro denaro virtuale se erano disposti a inviare bitcoin a specifici indirizzi. In pratica la stessa truffa che è stata progettata su Twitter.

Siccome preoccupa, ci si chiede se questa sia una frode che possa andare avanti a lungo; è appena avvenuta su Twitter ed è probabile che ancora molte persone, in particolare i possessori di beni cifrati, siano soggette a situazioni simili. Si dice però: “Se mi freghi una volta devi vergognarti tu, se mi freghi due volte devo vergognarmi io“, ed è quindi ragionevole supporre che la maggior parte dei titolari di criptovalute non cerchi di farsi ingannare due volte.

Elon Musk di nuovo al centro dell’attenzione

Questi video utilizzano grossomodo la stessa procedura per accedere illegalmente ai bitcoin, per cui è improbabile che qualcuno ci caschi di nuovo. Prima del mezzo fiasco dell’ hack Twitter-BTC cose analoghe si sono verificate e si stanno verificando su YouTube a danno di figure come Elon Musk, che è stata una delle vittime di primo piano dello schema truffaldino ideato attraverso il microblogging californiano.

La differenza principale questa volta sembra essere che mentre l’hacking su Twitter era frutto di una manipolazione interna al social network , i video di YouTube arrivano dall’esterno; in ogni caso, ciò dimostra che il pianeta cripto rimane spesso preda di impostori.

Di Vincenzo Augello