Trading Istituzionale: Medie Mobili e Inversioni Potenziali di Trend

Lettura 2 minuti

Anche gli istituzionali osservano il grafico dei prezzi per capire se la quotazione è superiore o inferiore alla media mobile semplice a 200 giorni. In questo modo gli operatori professionisti valutano se il prezzo si trova all’interno di un trend ascendente quando il prezzo rimane costantemente al di sopra della media a 200 giorni o all’interno di una tendenza discendente se il prezzo ne resta stabilmente sotto. Si tratta probabilmente di una ipersemplificazione ma rappresenta di fatto il primo passo verso un approccio serio alla finanza dei titoli e delle valute. Come media mobile di breve termine gli smart money usano quella a 20 periodi che corrisponde a 20 giorni in un timeframe daily; copre quasi un mese nel grafico giornaliero. Questa media approssima le variazioni di prezzo che intervengono nel corso di un singolo mese. Come SMA di medio termine gli operatori istituzionali utilizzano quasi sempre quella a 50 periodi, che corrisponde a 50 giorni su grafitazione a un giorno. Infine come media mobile di lungo termine pure i grandi investitori prediligono quella a 200 giornate che riflette all’incirca le dinamiche del prezzo nel corso di un anno. La figura mostra il cambio GBP/USD in un orientamento cosiddetto più ribassista possibile. In questo caso, infatti, il prezzo si trova sotto SMA (20) che è inferiore a SMA (50), mentre sia SMA (20) sia SMA (50) sono inferiori alla media mobile di periodo 200. Speculare sarebbe una configurazione grafica (più rialzista possibile) che vedesse il prezzo sopra SMA (20), che è superiore a SMA (50), mentre  sia la media a 20 giornate sia quella a 50 giorni sono maggiori rispetto alla media di periodo 200. L’obiettivo di usare le medie mobili semplici in questo modo serve ad eliminare eventuali pregiudizi cognitivi e a farsi un’idea preliminare del mercato di riferimento. Infatti, sia l’orientamento più rialzista possibile come l’orientamento più ribassista possibile individuano la tendenza dominante in uno specifico contesto finanziario. Non si tratta di un trading system, né questo tipo di analisi fornisce segnali di acquisto o di vendita, tuttavia contribuisce a far prendere decisioni di trading relative a potenziali inversioni di trend che i grandi fondi di investimento prendono in seria considerazione e come un vero e proprio alert. Talvolta infatti si dimostrano settaggi grafici che anticipano fasi oversold o overbought del mercato. (Di Vincenzo Augello)