Vitalii Antonenko, fenomeno della programmazione C/C++, rischia 20 anni di galera

Lettura: 4 minuti

Vitalii Antonenko programmatore 28enne è stato beccato a New York City, ed è accusato di riciclaggio di denaro sporco tramite Bitcoin. Lo sviluppatore, un vero e proprio talento della programmazione C/C++ e delle varianti assembler a basso livello, è stato arrestato a marzo dello scorso anno mentre dall’Ucraina atterrava all’aeroporto JFK nella Grande Mela.

Vitalii Antonenko, development: C/C++; Windows user-space application development; OO analysis and design; Requirements analysis;Web-design (HTML5, CSS3, JavaScript)

Gli agenti federali dell’FBI avevano scoperto le connessioni che collegavano due suoi wallet Bitcoin ad operazioni finanziarie per 94 milioni di dollari ed il riciclaggio in fondi digitali.

Antonenko dovrà affrontare dure accuse penali

Con i crimini informatici non si scherza e sono numerosi i casi che hanno colpito la finanza digitale. Gli espedienti per rubare, riciclare e hackerare il denaro sono differenti. Un metodo consiste nell’attaccare direttamente gli scambi in criptovaluta, in particolare quelli che utilizzano la conservazione a caldo del portafoglio (un hot wallet connesso a Internet che può essere consultato in qualsiasi momento), molto meno sicura della conservazione a freddo (cold wallet non connesso a Internet e che permette di memorizzare i fondi offline).

Due dei più grandi colpi che vengono in mente sono Mt. Gox e Coincheck. Entrambi gli exchange hanno sede in Giappone. Mt. Gox è stata perforata nel febbraio del 2014 e ha perso più di 400 milioni di dollari in fondi Bitcoin, mentre l’attacco a Coincheck è avvenuto circa quattro anni dopo nel gennaio del 2018. È passato alla storia come l’hacking più grave che abbia mai colpito il settore della crittografia, con più di mezzo miliardo di dollari di denaro immateriale trafugato sotto il naso degli uomini antintrusione della piattaforma.

A tutt’oggi, gran parte del denaro sottratto da queste piattaforme circola impunemente attraverso le connessioni criptate e nel dedalo delle reti oscure, per cui difficilmente potrà mai essere restituito al legittimo titolare. L’hacking ai danni delle criptovalute viene perpetrato mediante escamotage diretti o indiretti ad alta formazione specialistica. Uno di questi metodi è noto come crypto jacking. Il processo viene inizializzato quando un hacker supera il computer e le grandi strutture di reti digitali di una società di mining e a quel punto comincia a estrarre valuta crittografica utilizzando la loro potenza di calcolo e la loro elettricità.

Gli hacker possono fare davvero tanti soldi ottenendo valuta digitale dagli hardware di qualcun altro; ora, dopo più di un anno di detenzione, la magistratura di Boston ha formulato la requisitoria ad Antonenko che rischia una pena detentiva di oltre 20 anni e una multa di mezzo milione di dollari se sarà giudicato colpevole. Lo sviluppatore sembra usasse Bitcoin per riciclare i fondi, ma è anche accusato di frode con carte di credito e di debito.

Il team giudiziario sostiene che ha scansionato una quantità impressionante di siti web e portali  home-banking alla ricerca di reti informatiche di carte di credito vulnerabili all’insaputa delle vittime; in più i dati ricavati dalle carte e le identità dei titolari sarebbero state rivendute nel dark web in tutto il mondo.

Chainalysis spiega: la situazione è grave

Chainalysis è una società di vertice specializzata sulla tecnologia blockchain e fornisce software a grandi banche, imprese e governi in tutto il Pianeta, dove lavorano esperti di criminalità finanziaria. L’azienda informatica sostiene che la cripto-criminalità continuerà ad evolversi nel tempo sia in termini di portata che di sofisticazione tecnologica, di pari passo con la crescita del settore delle criptovalute. Man mano che le forze dell’ordine, le autorità di regolamentazione e i professionisti delle reti cifrate miglioreranno la loro capacità di prevenire e rispondere alle forme di cyber-criminalità, anche i criminali perfezioneranno sempre di più le loro tecniche e saranno via via più preparati, questa è l’unica costante a cui si sta assistendo.

Di Vincenzo Augello