VWAP e ordini dei Desk istituzionali

Lettura 3 minuti


Uno degli strumenti più utilizzati dagli operatori istituzionali è senz’altro il VWAP. L’indicatore “pesa” il prezzo di una sessione di Borsa con i volumi di scambio dell’asset che si sta trattando.

La misura che esprime il VWAP deriva dal ponderare prezzi e volumi, 2 delle 3 dimensioni che insieme alle volatilità determinano la price action di un bene finanziario.

Per semplicità, un esempio pratico e la formula di questo importante strumento di analisi intraday possono chiarirne l’ambito di operatività

Immaginiamo 4 scambi:

200 unità scambiate a 10€, 250 unità a 12€, 280 unità a 14€ e 300 unità al prezzo di  9€

Il VWAP sarà: 200 X 10 + 250 X 12 + 280 X 14 + 300 X 9 / (200 +250 + 280 + 300)

Il risultato di questa operazione, codificato mediante VWAP nelle migliori piattaforme di trading, permette al trader professionista di inserire ordini prossimi al c.d. “valore vero” di un titolo, di un’azione, di una criptovaluta, di una commodity o di un rapporto di cambio fiat.

Gli smart money infatti non sviluppano una strategia finanziaria su un singolo price, ma tendono a distribuire il capitale assegnatogli spacchettandolo in posizioni che prendono a riferimento il VWAP. Questo modus operandi è finalizzato ad ottimizzare la mediazione del mercato sul quale stanno operando e ad ottenere il miglior prezzo di carico possibile.

Dal punto di vista operativo il vantaggio statistico dell’operatore privato aumenta se si combina il VWAP con il Volume Profile, per cui considerando prezzo di chiusura (close), valore del VWAP e value area (VA) abbiamo:

Close > VWAP > VA : sviluppa un bias rialzista ed aumenta le probabilità che il prezzo salga.

Close < VWAP < VA : sviluppa un bias ribassista ed aumenta le probabilità che il prezzo scenda.

In figura viene rappresentata una situazione grafica in cui la trendline di colore giallo marca nel tempo il VWAP rispetto a quotazioni spot. VWAP nello specifico è flat, in quanto non si trova sopra la value area high (VAH), nè sotto la value area low (VAL), senza pertanto suggerire possibili spunti direzionali.

VWAP + VOLUME PROFILE

Un’alternativa nell’utilizzare il VWAP è quello di concertarlo con la deviazione standard. In questo modo infatti i venditori eseguono ordini sell quando il prezzo è molto superiore al VWAP, mentre battono sulla tastiera ordini d’acquisto se il prezzo è molto inferiore al VWAP.

Di Vincenzo Augello