YouTube banna il canale di Roger Ver, Bitcoin.com

Lettura 3 minuti

Sembra che YouTube ci abbia riprovato. Il sito video-streaming di Google non ha mai apprezzato le criptovalute e in passato lo ha dimostrato con l’abitudine a cancellare canali o contenuti che in qualche modo avevano a che fare con le monete dei computer.

YouTube oscura Bitcoin.com

Bitcoin.com è il sito web di Roger Keith Ver, soprannominato “Bitcoin Jesus“, dato che è stato tra i primi investitori di Bitcoin. Roger Ver ha visto il suo canale YouTube sospeso senza alcun motivo apparente e solo in un momento successivo è stato rimesso online.

Roger Keith Ver uno dei primi investitori in Bitcoin e startup legate al mondo cripto

YouTube ha commentato che si è trattato  di un errore, ma Roger, che dirige il canale la pensa diversamente.

A dire il vero non è la prima volta che succede. Sia Google che YouTube, random, hanno boicottato i canali e i video sulle criptovalute altre volte. Alcuni sono stati bannati alla fine di dicembre dell’anno scorso e la cosa strana è che la maggior parte dei canali aveva solo pochi follower o qualche simpatizzante qua e là, mentre altri, molto più grandi e criptati, come quelli gestiti dalla CNBC, non hanno mai subito malfunzionamenti.

YouTube ha rilasciato delle scuse formali e ha detto che gli erase dei contenuti sono avvenuti a causa di un errore logico dell’algoritmo della piattaforma, precisando che gli analisti stanno lavorando per ripristinare tutto il materiale e i canali che erano stati oscurati, ma temono che questi canali siano sotto attacco.

Dopo aver ricevuto la notifica che il canale YouTube era stato eliminato “senza motivo”, Bitcoin.com ha presentato ricorso per un eventuale risarcimento civile.

In effetti, dopo che il canale è stato ripristinato, altri hanno presentato reclami legati al copyright contro la società di Ver per i video che non erano rimasti online e che hanno subito penalizzazioni in termini di visualizzazioni e ritorni economici connessi alla pubblicità. Il CEO di Bitcoin.com ritiene che quanto accaduto rappresenti il tentativo continuo da parte di YouTube di censurare e di impedire che specifici contenuti raggiungano il pubblico e ha commentato:

Questo è un problema da affrontare e ci rende ancora più desiderosi di sostenere piattaforme contro la censura come memo.cash e lbry.tv

Chi è responsabile ?

Ver pensa che i massimalisti di Bitcoin possano aver avuto un ruolo nella rimozione temporanea del suo account YouTube. Personalmente non credo che l’ipotesi abbia senso, considerando che i massimalisti sono individui che giudicano Bitcoin superiore a qualsiasi altra forma di denaro fisico. Il massimalista è convinto che gran parte dei valori finanziari scompariranno nei prossimi anni e la criptovaluta ne prenderà il posto. Dunque, perché dovrebbero attaccare un canale come Bitcoin.com che adesso ha 40.000 follower ?

Di Vincenzo Augello