YouTube banna le criptovalute ?

Lettura 3 minuti

Così sembrerebbe. La piattaforma statunitense 2.0, fondata nel 2005, impegnata nella condivisione e nella visualizzazione in Rete di contenuti multimediali, potrebbe non apprezzare contenuti a tema cripto, censurando ed eliminando video educativi o al massimo promozionali di una tecnologia che potrebbe rivoluzionare il futuro. E’ quanto racconta Ivan on Tech, giovane programmatore americano che lamenta la cancellazione di un suo video assolutamente innocuo e di carattere formativo.

Lo stesso sembrerebbe accaduto a The moon, articolista freelance che denuncia l’episodio su twitter. Anche nel dicembre scorso, tanti YouTubers che parlano di criptovalute avevano dichiarato che alcuni loro video erano stati rimossi senza preavviso perchè giudicati “contenuti nocivi e pericolosi”.

Alex Saunders, da tempo spiega cosa sono e perché sono importanti le criptovalute, ed ha assistito al blocco totale del suo canale YouTube.

Descriveva così l’episodio e gli strike subiti a Natale 2019:

Mi sono svegliato a Natale con un warning strike da parte di YouTube per contenuto dannoso e nocivo. Ho controllato la mia email, niente. Poche ore dopo il pranzo di Natale, un altro strike. Non ho nemmeno fatto nulla su YouTube a partire dal primo strike. Ancora nessuna email.

Tratto di molti argomenti come finanza, economia, mercato immobiliare, borsa e criptovalute. Non abbiamo mai promosso nessuna ICO o token. Ho fatto dei tutorial sulle piattaforme di leverage trading. Non sono molto sicuro su cosa fare. Se questo continuerà, molti YouTuber che parlano di criptovalute saranno colpiti.

Qualche giorno dopo YouTube “in persona” ritrattava dicendo era stato un errore, scusandosi:

Hey, è stato un errore da parte nostra durante il processo di revisione –  i tuoi video dovrebbero essere stati ripristinati e gli strike risolti. Facci sapere se è così anche per te !

Cos’è uno strike

Gli strike sono sanzioni a penalità crescente che la piattaforma video sharing distingue in tre fasi. Il primo strike congela il canale per una settimana, il secondo strike genera un blocco di due settimane ed il terzo chiude definitivamente il canale.

Troppe cose dunque non convincono affatto l’intera comunità e il mondo delle criptovalute. Ivan on Tech ha affermato di aver subito uno strike e che uno dei suoi video è stato cancellato, mentre The Moon ha dichiarato di essere stato minacciato di strike da YouTube dopo l’eliminazione di uno dei suoi contenuti.

L’epurazione delle cripto STA ANCORA AVVENENDO, è la seconda volta che mi trovo dinanzi a questo problema,

ha denunciato The Moon su Twitter.

Analogamente banche e istituti finanziari tradizionali continuano a penalizzare le valute progettate su blockchain, ostacolando i clienti nel trasferimento di fondi su exchange legali ed autorizzati.

Di Vincenzo Augello